Gli articoli di Wuz.it

Marco Missiroli, alcuni libri necessari

I libri di Marco Missiroli


Marco Missiroli è giovane, ma è uno scrittore di una sensibilità rara. Dopo l'esordio con Senza coda (Fanucci 2005), vincitore del Premio Campiello Opera prima nel 2006, ha pubblicato Il buio addosso (Guanda 2007) e Bianco (Guanda 2009). Da pochi giorni è in libreria il suo nuovo romanzo, Il senso dell'elefante (Guanda), una storia di padri e figli, in cerca di un antidoto alla solitudine dei nostri tempi, verso una libertà di scelta e di sacrificio.
Lo abbiamo incontrato per conoscere le sue letture e farci consigliare qualche libro che lo ha colpito o emozionato.

  • Degli ultimi libri letti consiglio senza dubbio La vita immortale di Henrietta Lacks di Rebecca Skloot (Adelphi): un romanzo straordinario, necessario, che va assolutamente letto.

  • Vite che non sono la mia di Emmanuel Carrère: un libro forte, che non indulge in patetismi, in cui si respira autentica necessità.

  • Le interviste della Paris Review: fanno capire cosa c'è dietro la scrittura, il mestiere di chi lavora con le parole.

I volumi delle interviste della Paris Review

  • Un romanzo straordinario, che mi ha veramente colpito, è Open, la biografia di Andre Agassi scritta dal premio Pulitzer J. R. Moehringer.


E per quanto riguarda i classici?


  • Ho due classici sul comodino: un classico contemporaneo, Meridiano di sangue di Cormac McCarthy, e un classico nel senso più stretto del termine, che è Bel-Ami di Guy de Maupassant.



I libri di Marco Missiroli



17 febbraio 2012 Di Sandra Bardotti

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto al carrello devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto alla lista dei desideri devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto al carrello correttamente

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto alla WishList correttamente