Il grande vuoto di Léa Murawiec: la recensione di La Scimmia Blu

Nel futuro ognuno sarà famoso per quindici minuti o, almeno, cercherà di esserlo, così che nessuno possa dimenticarsi di lui

Un'aggiunta personale a una famosa frase di Andy Warhol, quella di Valentina, che le serve, però, per ricollegarsi al consiglio di oggi: Il grande Vuoto, di Léa Murawiec.

La protagonista è Manel Naher che, in questa mirabolante storia distopica, cerca in tutti i modi per poter scappare da una metropoli infernale fatta di grattacieli enormi, insegne luminose e... grandi aspettative sociali che la schiacciano. 

Il grande vuoto
Il grande vuoto Di Léa Murawiec;

l primo fumetto di Léa Murawiec, Il Grande Vuoto, è un mirabolante storia distopica. La vita della protagonista, Manel Naher, è minacciata dall'esistenza di una cantante in ascesa che ha il suo stesso nome. Nel mondo di Manel la "presenza" è tutto, scomparire dal ricordo e dal pensiero delle persone vuol dire andare incontro a morte certa. Manel si lascia così tentare dalla possibilità di sfuggire a questo meccanismo perverso e abbracciare il Grande Vuoto

Manel ha solamente due amici e passa la maggior parte del suo tempo in una libreria dimenticata da tutti. Di certo non è quella che definiremmo una persona adatta a uniformarsi alla massa. 

È per questo che il suo grande desiderio è partire per il Grande Vuoto, l'Eldorado dei solitari, un luogo lontano dal caos cittadino dove poter dimenticare ogni preoccupazione. 

Tutto molto bello, ma per arrivare al Grande Vuoto devi come minimo sopravvivere

La verità è che nel mondo di Manel non è così semplice sopravvivere, perché per farlo devi essere ricordato. Ma cosa significa ricordare? Il suo significato è strettamente legato al tuo grado di popolarità: le persone devono pensare subito a te quando sentono il tuo nome. 

E se non succede, sei condannato. Se poi nel tuo mondo c'è una famosissima omonima che rischia di metterti in ombra, la faccenda diventa sempre più complicata. L'unica cura possibile sembra farsi notare

Con uno stile che mescola influenze dal manga, dal fumetto francese, dall'animazione, dai Looney Tunes, Il grande vuoto è un'opera prima che racconta un mondo tragicamente simile al nostro

Vi potrebbe interessare

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto al carrello devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto alla lista dei desideri devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto al carrello correttamente

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto alla WishList correttamente