Un mare di libri

Raccontare con i libri la lotta alle mafie

Illustrazione digitale di Alberto Corlade, 2022, studente del Triennio in Graphic Design e Art Direction di NABA, Nuova Accademia di Belle Arti

Illustrazione digitale di Alberto Corlade, 2022, studente del Triennio in Graphic Design e Art Direction di NABA, Nuova Accademia di Belle Arti

La mafia è un fenomeno umano e come tutti i fenomeni umani ha un principio, una sua evoluzione e avrà quindi anche una fine. Spero solo che la fine della mafia non coincida con la fine dell’uomo

Giovanni Falcone

Il 21 marzo di ogni anno, primo giorno di primavera, si celebra la Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. L’iniziativa è promossa da Libera, cartello di associazioni contro le mafie nato nel 1994 che si propone di alimentare un cambiamento culturale e sociale che argini dalla base lo sviluppo di fenomeni mafiosi.
In questa giornata si vogliono ricordare tutte le vittime delle mafie, i nomi noti e quelli meno noti, attraverso iniziative atte a denunciare, a commemorare, a dare speranza. Così i morti di mafia nel nostro Paese, e non solo, vengono ricordati nome per nome, affinché nel giorno in cui, convenzionalmente, la natura si risveglia a nuova vita, trovi spazio anche il risveglio delle nostre coscienze, mosse da un desiderio profondo di verità e giustizia sociale.
Quest’anno la sede scelta per la manifestazione nazionale è Napoli, ma altre iniziative si terranno in tutta Italia e in diversi luoghi in Europa e nel mondo.

Ci aspettiamo che sia un’edizione ancora più commovente e intensa del solito. Tra poche settimane, infatti, e precisamente il 23 maggio, saranno passati esattamente 30 anni dalla strage di Capaci in cui persero la vita il giudice Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e gli agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro. E, cinquasette giorni dopo, il 19 luglio, saranno 30 anni dalla strage di Via D ‘Amelio, in cui persero la vita il giudice Paolo Borsellino e i cinque agenti della scorta Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina.
Una stagione di sangue che nessuno può dimenticare. Nell’estate del 1992 la mafia si portò via i simboli più noti della lotta e della resistenza a Cosa Nostra. Chi di noi c'era, certamente ricorda quello che ha provato nell'apprendere di quelle morti violente: lo sgomento, il senso di sfinimento, di paura, di rabbia viscerale. La sensazione che in quelle due giornate assolate ci avessero tolto la fiducia nel cambiamento, la speranza che si potesse fare davvero qualcosa per estirpare il seme immondo della mafia.

Ma grazie a Libera e a giornate come quella del 21 marzo, a questi momenti in cui ci si stringe tutti nel ricordo delle vittime, a gran voce, con fermezza, vogliamo dire che non è così, che non ce l’hanno fatta, che la speranza noi l’abbiamo ancora, non ce la toglieranno mai. Così come la voglia di lottare.

Di seguito proponiamo una bibliografia tematica, che spinga alla riflessione e all'approfondimento personale. Perchè dalla conoscenza della storia e delle storie di mafia e di chi per la lotta ad essa ha dato la sua vita, può partire una presa di coscienza collettiva che sostenga la nostra voglia di cambiamento.

La forza della mafia non sta nella mafia, è fuori, è in quella zona grigia costituita da segmenti della politica, del mondo delle professioni e dell'imprenditoria

Don Luigi Ciotti, fondatore di Libera

Legenda
Com'è profondo il mare (della conoscenza)
I nostri livelli di approfondimento:

LIVELLO 1

Per chi ha appena imparato a nuotare fra i libri

LIVELLO 2

Per chi è capace di andare a stile libero

LIVELLO 3

Per chi non ha paura di immergersi nella profondità del sapere

Gli altri mari di libri

Per chi ha appena imparato a nuotare fra i libri

Per un primo approccio al tema

Per chi è capace di andare a stile libero

Vite che si sono scontrate con la mafia

Per chi non ha paura di immergersi nella profondità del sapere

Manuali e saggi per approfondire

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto al carrello devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto alla lista dei desideri devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto al carrello correttamente

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto alla WishList correttamente