Consiglio d'autore

Marco Barretta e Lorenza Di Sepio consigliano... Pelle di mille bestie, di Stéphane Fert e L'approdo, di Shaun Tan  

Per quanto mi riguarda, mi è piaciuto tantissimo "Pelle di mille bestie" di Stéphane Fert. Un racconto che è ispirato alle favole dei fratelli Grimm: è una bella fiaba. E ha dei disegni pazzeschi!

Lorenza Di Sepio

Io invece consiglio uno degli autori che mi piacciono più di tutti, Shaun Tan. Vi potrei consigliare praticamente tutti i suoi libri, ma consiglio di iniziare da L’approdo, che è secondo me un capolavoro, insieme anche a "L'albero rosso" e "La cosa smarrita.”

Marco Barretta

Immergersi tra le pagine di un libro ed essere letteralmente catturati dalla storia che stiamo leggendo: finire catapultati nel bel mezzo di una fiaba è il sogno di molti lettori, eppure per Daisy – la protagonista dell’omonima graphic novel, ora giunta al secondo volume – rischia di trasformarsi in un incubo. Come se la caverà la nostra eroina in un mondo fantastico in cui niente è come sembra? Fra ambigue regine e coraggiosi aiutanti, la bambina affronterà sfide e imprevisti, imbarcandosi in un viaggio ai confini della fantasia.

La storia, scritta da Marco Barretta e illustrata da Lorenza di Sepio, unisce sapientemente gli elementi della fiaba classica a quella del fantasy più contemporaneo, in un Cuore di Inchiostro rivolto ai bambini dagli 8 anni in su.

Il debito con l’immaginario delle fiabe popolari è centrale anche nella graphic novel consigliata da Lorenza Di Sepio: in Pelle di mille bestie, Stéphane Fert rielabora una storia dei fratelli Grimm, dimostrando come il desiderio di libertà sia in grado di spezzare qualsiasi catena, anche - e soprattutto - quelle invisibili che destino e società forgiano per noi.

Pelle di mille bestie
Pelle di mille bestie Di Stéphane Fert;

Dai ruoli si può fuggire. Ce lo insegna la principessa Ronces che pur di evitare un matrimonio non desiderato, è disposta a fuggire. Aiutata dagli spiriti animali e dalla dedizione della bella Lou, riuscirà a far prevalere la libertà e la forza dell’amore sulla brama di potere e la morte.

Più malinconico e sospeso il tono di voce de L’approdo, l’opera più nota dell’illustratore australiano Shaun Tan, che in poco più di 120 pagine riesce a raccontare tutto lo struggimento dell’addio e la meraviglia venata di timore che accompagna ogni nuova scoperta. E il tutto senza che il protagonista dica una sola parola. Una delicatissima storia sul tema dell’emigrazione.

I libri di Marco Barretta e Lorenza Di Sepio

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto al carrello devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto alla lista dei desideri devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto al carrello correttamente

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto alla WishList correttamente