Voce ai libri

Parole d'autore, per voci di talento! Nuove letture ogni giorno, per entrare nelle storie più belle. Con gli allievi delle Accademie d'Arte Drammatica

"Testimone la notte" di D. Bresciani

"Arriva e parcheggia. Spegne la macchina e resta un attimo chiuso lì dentro. Reclina la testa all’indietro"

Di Roberto Marra

"La ritrattista" di C. Montani

"Socchiusi gli occhi, immaginandomi nell’atto di tracciare una sinopia sull’intonaco fresco"

Di Irasema Carpinteri

"Cento notti" di L. Martìn

"Arrivai a scrivere il principio fondamentale della mia filosofia sulla prima pagina del nuovo quaderno"

Di Giulia Acquasana

"Non tutto è perduto" di M. Vichi

"Franco Bordelli avanzava sul viale che percorreva ogni giorno, seduto sul maggiolino che guidava da anni"

Di Sebastiano Caruso

"Canoe" di Maylis de Kerangal

"La leggenda sostiene che i veri amici sono quelli che sanno ricollegarsi all'istante"

Di Valentina Corrao

"Ragazze troppo curiose" di N. Motta

"Che cosa rimaneva da sapere? Rimaneva da sapere un dettaglio: chi era stata a ucciderlo"

Di Gabriele Enrico

"La casa dei delfini" di A. Schulman

"Al club non indossava gli occhiali, ovviamente, la direzione non lo consentiva"

Di Lorenzo Iacuzio

"I miei giorni alla libreria Morisaki" di S. Yagisawa

"Ciononostante, lo zio, rughe e macchie a parte, era esattamente come me lo ricordavo"

Di Victoria Blondeau

"La libraia che salvò i libri" di K. Maher

"E se invece di una libreria francese in America ne aprissi una americana a Parigi?"

Di Valentina Brancale

"Il giunco" di Pia Rimini

"Alla mattina, oltre le stecche delle persiane ai lati, filtrava e brillava il polverio d’oro del giorno"

Di Rosaria Salvatico

"La casa del tè" di V. Principessa

"Pace. Ecco cosa provavi entrando in quella stanza. Niente era troppo vicino, né troppo lontano"

Di Matteo Magatti

"Come vento cucito alla terra" di I. Tuti

"Sembrava che i passi del male avessero lasciato altre impronte là fuori"

Di Vanda Bovo

"Elisabetta. La regina infinita" di A, Mattioli e M. Ubezio

"I principi e le principesse delle favole non muoiono mai. In verità, neppure invecchiano"

Di Carolina Eusebietti

"Il mio amico Giovanni" di P. Grasso e A. Pasquini

"Ci sono storie che non possono finire perché troppo importante è il percorso, e fondamentale è lo scopo"

Di Guido Bison

"La samurai" di Gabriele Di Fronzo

"Cosa potrebbe fare per dimostrare che non le importa quello che pensano di lei le persone che sono qui?"

Di Flavia Testa

"L'eredità di un giudice" di Maria Falcone

"Le agende le lasciamo sul tavolo. Nessuno ha il coraggio di toccarle."

Di Enrica Graziano

"Tutta colpa di Venere" di Leonardo Piccione

"Gli abitanti di un non meglio specificato villaggio puntavano i loro indici in direzione dell’uomo bianco"

Di Gloria Trinci

"Aprite gli occhi" di Vanessa Nakate

"Avevo dato il via a qualcosa. E sapevo che non potevo fermarmi"

Di Caterina Fontana

"Il figlio del re" di Mirko Casadei e Zibba

"Mio padre era un mare, un luogo speciale nel quale convergevano una serie di fiumi"

Di Edoardo Pipitone

"Casa fatta di alba" di N. Scott Momaday

"La brezza era tenue, e recava il profumo della terra e del grano, e per un attimo si sentì bene. Era a casa"

Di Francesca Trianni

"Non farcela come stile di vita" di F. Fiore e S. Malnerich

"Mentre io arrivavo tutta trafelata, rigorosamente in ritardo, la parodia di un essere umano che si è vestito"

Di Livia Allegri

"Strega comanda colore" di Chiara Tagliaferri

"Il giorno più bello della mia vita: quando mio padre mi porta a incontrare la Donna Gorilla"

Di Giulia Acquasana

"VeLo spiego" di Tasnim Ali

"Io mi difendo verbalmente. Alzo la voce, faccio casino. Non gliela lascio passare"

Di Mariachiara Signorello

"La Fortuna" di Valeria Parrella

"Non volevamo che il giorno finisse, questo era tutto"

Di Damiano Venuto

" Nove giorni e mezzo" di Sandra Bonzi

"Non ne posso più. Non posso sprecare i miei ultimi anni con uno che beve il caffè facendo il risucchio"

Di Federica Leuci

"Tutte le volte che mi sono innamorato" di Marco Marsullo

“Tu hai trentacinque anni, Cesare. Che cosa vuoi farne della tua vita?”

Di Manuel Fichera

"Memoria delle mie puttane allegre" di Carlotta Vagnoli

"Questo ci permette di affrontare il discorso della marginalizzazione delle donne nella vita quotidiana"

Di Irasema Carpinteri

"Io, Monna Lisa" di Natasha Solomons

"Ma era sempre la sua voce quella che ascoltavo. Lui mi sussurrava. Mi dava vita con la sua forza di volontà"

Di Victoria Blondeau

"Skiantos" di Gianluca Morozzi e Lorenzo Arabias

"Noi siamo nati per caso e all’ inizio non eravamo nessuno"

Di Domenico Lamparelli

"Il conforto della vastità" di Gretel Ehrlich

"Lo spazio ha un equivalente spirituale e può costituire il rimedio a ciò che in noi è frammentato o gravoso"

Di Valentina Corrao

"Gesù e Giuda" di Amos Oz

"I nostri insegnanti ci dicevano che quando passavamo davanti a una chiesa dovevamo guardare dall’altra parte"

Di Gabriele Crisafulli

"Il sentiero spirituale" di Gregory Roberts

"Dopo decenni di indagini teologiche, mistiche e spirituali, volevo sapere: esiste qualcosa?"

Di Roberto Marra

"De arte gymnastica" di Andrea Marcolongo

"Detto in altri termini, corro perché ho paura di morire"

Di Gaia Cozzolino

"Terrarossa " di Gabriella Genisi

"Non era il momento di prendersi una pausa, il pensiero di un delitto ancora irrisolto non le dava pace"

Di Jacopo Sarotti

"Connessioni " di Kae Tempest

"Accanto a questi requisiti fondamentali, gli esseri umani hanno sempre avuto bisogno di giocare e di creare"

Di Rosaria Salvatico

"Spizzichi e bocconi" di Erri De Luca

"Salivano dal fondo della strada gli odori di cucine, a ogni rampa di scale si davano il cambio, a staffetta."

Di Lorenzo Iacuzio

"Rifaccio casa, rifaccio vita" di Patrizia Burato

"Non affronteresti da solo una causa legale, e neanche per ristrutturare casa è una buona idea il fai da te"

Di Valentina Brancale

"Un mondo quasi perfetto" di Diane Cook

"Era uno dei dieci alberi rimasti in tutta la Città. Erano fortunati a vivere lì vicino."

Di Carlotta Messina

"La signora di Reykjavik" di Ragnar Jónasson

"Ricordava molto bene un vecchio cold case che chiedeva a gran voce di essere riaperto."

Di Matteo Magatti

"La rana bollita" di Marina Innorta

"Per sopportare l’ansia e la depressione bisogna essere più che forti, altro che debolezza di carattere"

Di Carolina Eusebietti

"Varietà della malinconia" di Alain De Botton

"Come mai gran parte di coloro che hanno eccelso nei campi delle arti hanno sofferto di malinconia?"

Di Gabriele Enrico

"I colpevoli sono matti" di Gaetano Savatteri

"Da anni dice di voler comprare un televisore, si informa sugli ultimi modelli e poi non prende mai niente"

Di Guido Bison

"Come uccidersi e uccidere in America" di Kiese Laymon

"Io sono un americano nero. Giuro di non essere mai passivo di fronte agli abusi di questa America"

Di Sebastiano Caruso

"1917. I poeti che fecero la rivoluzione" di Davide Brullo

"Nella Russia sovietica, allora, la letteratura si faceva cosi"

Di Livia Allegri

"Madame Degas" di Arthur Japin

"Di sicuro non si taglia i capelli e la barba da due o tre anni. Come si fa a voler vivere così?"

Di Gloria Trinci

"Bly" di Melania Soriani

"Finché le donne troveranno scuse per i loro comportamenti aggressivi gli uomini non cambieranno mai"

Di Caterina Fontana

"La grande Zelda" di Pier Luigi Razzano

"Tendo la mano verso quel quadrato di luce. Lo tocco, lo posso aprire. Lì dentro c’è tutta la vita con Scott"

Di Giulia Acquasana

"L'estate che resta" di Giulia Baldelli

"A dieci anni, in un piccolo paese, è facile sapere cosa non si è. Cosa non si ha."

Di Vanda Bovo

"Dolly Parton e le donne delle sue canzoni"

"Un certo archetipo di donna americana, quella che vive in una roulotte e che il mondo chiama «feccia»"

Di Francesca Trianni

"La bambina sputafuoco" di Giulia Binando Melis

"Quando sputi il fuoco la bocca non si brucia."

Di Flavia Testa

"Il silenzio del mondo" di Tommaso Avati

"I segni, nella vita di Francesca, erano importanti."

Di Damiano Venuto

"Questioni di sangue" di Anna Vera Viva

"Un tempo lunghissimo, in cui aveva creduto che i fantasmi del passato non sarebbero ricomparsi"

Di Enrica Graziano

"Il mondo secondo Philip K Dick" di Carlo Pagetti

"Allo stesso modo, ho notevoli perplessità a considerare Philip Dick un "filosofo", come fanno alcuni"

Di Manuel Fichera

"Arianna" di Jennifer Saint

"Dunque, Medusa dovette pagare per le azioni di Poseidone. Pensai che non avesse alcun senso"

Di Irasema Carpinteri

"La penultima illusione" di Ginevra Bompiani

"Ogni mattina, prima di andare a scuola, la Balia mi faceva trovare una torta, fatta apposta per me"

Di Victoria Blondeau

"La fuga di Anna" di Mattia Corrente

"Guardami Anna. Ho messo i jeans sbiaditi che tanto odiavi"

Di Gabriele Crisafulli

"Il più crudele dei mesi. Storia di 188 vite" di Gigi Riva

"Una generazione spazzata via, le successive a leccarsi le ferite e rimboccarsi le maniche"

Podcast Voce ai libri
Di Edoardo Pipitone

"Se solo il mio cuore fosse pietra" di Titti Marrone

"Credo che non abbiano più di quattro anni e sicuramente mai si sono trovati tanta gente intorno.”

Di Rosaria Salvatico

"La compagna Natalia" di Antonia Spaliviero

"Le classi miste erano una leggenda, forse un sogno. Una femmina perito tecnico?"

Di Althea Maria Luana Iorio

"Costruisci la tua storia una parola alla volta. Dieci consigli di scrittura" di Joanne Harris

"Leggi più che puoi. Per essere uno scrittore, devi essere un lettore. Tutta la lettura è utile."

Di Valentina Corrao

"Una passione libera. In forma di autobiografia" di Tinto Brass

"La lettura dell’"Amante di Lady Chatterley" fu il punto di partenza in un percorso di conoscenza"

Di Matteo Dicannavo

"Omicidi in inverno" di Margaret Doody

"«Non è uno spione. L’ho visto abbastanza spesso. Si guadagna da vivere, si fa per dire, scrivendo libri.»"

Di Roberto Marra

"Amorologia" di Teresa Cinque

"Possibile, mi dico poco dopo, che conosca un tizio così bello e non me lo ricordi affatto?"

Di Mariachiara Signorello

"Storia delle mie ossa" di Francesco Leto

"Oggi non ho più l’ambizione né di trovare un grande amore né di scrivere un grande romanzo"

Di Lorenzo Iacuzio

"La fiaba nucleare dell'uomo bambino" di Hamid Ismailov

"Questa storia inizia in modo del tutto prosaico. Attraversavo in treno le vastità della steppa kazaka"

Di Emilio Lumastro

"Non farmi male" di Fabrizio Roncone

"Va bene: è un tipo che si lascia martellare il cuore da passioni primordiali, roba che piace solo a lui"

Di Valentina Brancale

"Ruthie Fear" di Maxim Loskutoff

"Lo sguardo di Ruthie si perse nel paesaggio candido. La valle stava cambiando in fretta"

Di Federica Leuci

"La mia storia nell'arte. Ritratti di gatti indimenticabili" di Sabrina Foschini

"Caro adorabile micino protagonista di questo quadro del 1770, ti scrive un felino del XXI secolo."

Di Matteo Magatti

"Il serpente maiuscolo" di Pierre Lemaitre

"Si china e lo fissa. Non è morto. Sembra una bambina cresciuta che si meraviglia di trovare un insetto raro"

Di Carolina Eusebietti

"Quel luogo a me proibito" di Elisa Ruotolo

"Preferii dare a ciascuno ciò che chiedeva. Così finii col tradirli tutti."

Di Victoria Blondeau

"Poet X" di Elizabeth Acevedo

"Ma è bello sapere che non ho bisogno di lui per sentirmi ascoltata."

Di Victoria Blondeau

"E questo cuore non mente" di Levante

"Mi ero decisamente lasciata spezzare, e non era un segreto."

Di Valentina Corrao

"Loro" di Roberto Cotroneo

"Nessuno in casa ebbe da ridire su quella mia scelta, o potrei chiamarla rinuncia."

Di Ornella Matranga

"Al contrario" di Giuseppina Torregrossa

"E se non gli va bene, c’è sempre questa, pensò accarezzando la pistola del marito"

Di Irasema Carpinteri

"Isola delle rose" di Giuseppe Musilli

"«Qui non si sa come andrà a finire. Ma se non ci saranno problemi, sarete voi a occuparvi di tutto»"

Podcast Voce ai libri
Di Gloria Trinci

"Una visione del mondo" di John Cheever

"Aveva appena finito di nuotare e ora respirava profondamente."

Di Caterina Fontana

"Dress code rosso sangue" di Marina Di Guardo

"Era il viso di un essere umano, i lineamenti già contratti dal rigor mortis."

Di Damiano Venuto

"Aldilà" di Julia Alvarez

"Nella sua nuova vita ci sono cose che prima erano innocue e adesso le appaiono potenzialmente pericolose."

Di Francesca Trianni

"Un lampo a due dita. Scritti scelti" di Louis Armstrong

"Tutto quel che volevo dire è che la musica non ha età. I nostri grandi compositori vivranno per sempre."

Di Domenico Lamparelli

"Fior da fiore" di Angela Borghesi

"Certo, un albero di spine e fiori stellati non può che star di casa in una città ossimorica come Napoli."

Di Gaia Cozzolino

"La tigre di Noto" di Simona Lo Iacono

"Ma tacque. Del sortilegio che io stavo a esaminare, nessuno parlò."

Di Ornella Matranga

"Voci dal silenzio" di Alessandro Seidita e Joshua Wahlen

"Ci stava osservando con un enorme sorriso, il sorriso di chi rivede una persona cara dopo molto tempo."

Di Livia Allegri

"L'album dei sogni" di Luigi Garlando

"Perché fare del male alla moglie di tuo fratello? Perché questa cattiveria? Quando me la sono meritata?"

Di Valentina Corrao

"Il crepuscolo del mondo" di Werner Herzog

"In quel momento pensai che tutto il Giappone avesse cessato di respirare."

Di Roberto Marra

"L'uomo del vicerè" di Silvana La Spina

"Alla ragazzina sembrò il diavolo, e in un certo senso lo era."

Di Guido Bison

"Sarà solo la fine del mondo" di Liv Ferracchiati

"Sì, lo so, ti ho rovinato il finale, ma le trame non sono avvincenti di per sé"

Di Irasema Carpinteri

"Vista da qui. Piccole tragedie quotidiane" di Paola Barbato

"Penso invece che si debba imparare a conoscere la propria imperfezione e darle un nome, una forma."

Di Giulia Acquasana

"Orientamento" di Daniel Orozco

"Questo è il tuo telefono. Non rispondere mai al telefono."

Di Manuel Fichera

"Wallis Simpson" di Elena Mora

"Sono la protagonista di una grande storia d’amore. La grande storia d’amore del secolo."

"Lo sconosciuto delle poste" di Florence Aubenas

"Non vi trovate davvero dove credete di essere."

Di Rosaria Salvatico

"La verità non ci piace abbastanza" di Matteo Grandi

"Di fake news ante litteram sono costellate sia la storia sia la cronaca."

Podcast Voce ai libri
Di Carlotta Messina

"Le regole degli infami" di Fulvio Luna Romero

"Si toglie la cintura e, infilandola nella fibbia, crea un cappio che passa intorno al collo di Simone."

Di Gabriele Crisafulli

"Amnistia" di Aravind Adiga

"Nessuno l’avrebbe mai più scambiato per uno nato fuori dall’Australia."

Di Matteo Dicannavo

"Il codice dell'illusionista" di Camilla Läckberg

"«Oltre a essere molto esperto di psiche umana, hai anche una buona preparazione sull’illusionismo classico.»"

Di Carolina Eusebietti

"Con i loro occhi" di Monica Pais

"Il 4 luglio 1971 fu un vero giorno di festa per lo zoo di San Francisco: perché era nata una nuova gorilla."

Di Valentina Brancale

"Le terre dello sciacallo" di Amos Oz

"Quel che è successo è successo per davvero, io ho tenuto gli occhi aperti."

Di Lorenzo Iacuzio

"La voce dentro" di Frances Leviston

"Quando li invitava a immaginare come fosse questo fratello maggiore, loro pensavano a un tipo spericolato."

Di Matteo Magatti

L'arresto di Jonathan Lethem

"Era arrivato senza preavviso: l’Arresto. Il collasso, la frammentazione e rilocalizzazione di ogni cosa."

Di Giulia Acquasana

"D. Una storia di due mondi" di Michel Faber

"Fu una giornata lunghissima senza la D."

Di Caterina Fontana

"Tre" di Valerie Perrin

"Oggi, di tutti e tre, Adrien è l’unico che ancora mi rivolge la parola."

Di Irasema Carpinteri

"Un gelido inverno in viale Bligny" di Arianna Destito Maffeo

"Faticava a proseguire il cammino che aveva intrapreso anni prima, quando ancora credeva in quel mestiere."

Di Valentina Corrao

"I due castelli. N.E.O.. Vol. 2" di Michel Bussi

"A 14 anni – anche se li avrebbe compiuti solo a mezzanotte, come tutti gli altri – era il più alto"

Di Francesca Trianni

"Black money" di Paolo Roversi

"«Lei è qui per un esperimento. Se verranno confermate le sue tesi, forse vivrà. In caso contrario...»"

Di Roberto Marra

"Andremo in città" di Edith Bruck

"Mentre il soldato che non era mio padre, ma gli assomigliava molto, mi afferrava per un braccio."

Di Damiano Venuto

"Il grembo paterno" di Chiara Gamberale

"Al Paese ci conoscevano tutti. I Senzaniente, continuavano a chiamarci,"

Di Gloria Trinci

"Sanpa" di Fabio Cantelli Anibaldi

"Quindi pensai di utilizzare l’unico momento in cui la stanza veniva aperta: quando mi portavano da mangiare"

Di Lorenzo Iacuzio

"Ninna nanna delle mosche" di Alessio Arena

"Anche sulla mappa la Lucania sembrava il silenzio più insignificante, il più insopportabile del mondo."

Di Guido Bison

"I grandi miti greci riveduti e scorretti"

"Poseidone era il dio del mare, dei maremoti, e quindi anche unico detentore di tutti i materassini."

Di Manuel Fichera

"2034" di Elliot Ackerman e James Stavridis

"Aveva contato ogni singolo giorno in cui aveva navigato sull’oceano, lontano dalla terra ferma: quasi 9 anni"

Di Irasema Carpinteri

"Galatea" di Madeline Miller

"Più tardi si meravigliò per i segni che avevo addosso. Li strofinò, quasi se fossero macchie, e non lividi."

Di Livia Allegri

"La donna senza nome" di Vanessa Montfort

“Mi è stato detto che lei è una studiosa delle biografie delle donne dell’esilio."

Di Caterina Fontana

"Il segreto della speziale" di Sarah Penner

"Non trovavano nulla, però, perché io non lasciavo nulla che potesse suscitarne l'interesse. E se ne andavano"

Di Giulia Acquasana

"L'eredità dei padri" di Rebecca Wait

"Se fosse sopravvissuta, avrebbe detto quello che si dice sempre: che era stato un giorno come un altro."

Di Gabriele Crisafulli

"Atti di sottomissione" di Megan Nolan

"Mi è bastato guardarlo per provare una profonda tenerezza per la sua condizione: quella di essere umano."

Di Rosaria Salvatico

"La notte, il sonno, la morte e le stelle" di Joyce Carol Oates

"Aveva visto qualcosa che aveva motivo di ritenere sbagliato ed era suo potere correggerlo, o tentare."

Di Matteo Dicannavo

"L' Antonia" di Paolo Cognetti

"Non si sentiva legata né a quella casa né, del resto, a Milano. Se non per la musica"

Di Matteo Magatti

"Fascismo mainstream" di Valerio Renzi

"Colato il cerone sotto i riflettori, riappare però l’orrore: è il Fascismo mainstream."

Di Jacopo Sarotti

"Secondo Casadei" di Gabriele Dadati

"«Sono uno scrittore e mi sto interessando a Secondo Casadei. Volevo chiederle se lei l’ha sentito suonare»"

Di Guido Bison

"La sposa del mare" di Amity Gaige

"Ma lei dice: Come mai non eravamo preparati? Come mai non l’abbiamo vista arrivare?"

Di Irasema Carpinteri

"Il calamaro gigante" di Fabio Genovesi

"Chissà quanti altri prodigi possono vivere ancora nel mare e in giro per il mondo, mai identificati."

Di Matteo Dicannavo

"Contare le sedie" di Ester Armanino

"Il cavallo da cui sono caduta mi sta aspettando vicino al bosco. Una puledra alta e nera, Nazaré."

Di Caterina Fontana

"L'educazione sentimentale di Eugenio Licitra" di Francesco Recami

"Si portava dietro due borse, una piena di generi alimentari, l’altra contenente una quindicina di libri"

Di Valentina Brancale

"Apnea" di Lorenzo Amurri

"È buffo come a volte basti una parola per aprire un orizzonte dove fino a un secondo prima c’era un muro."

Di Sofia Kretschel

"Il mondo è un alveare" di Joanne Harris

"Quella fu la nascita del Re Crisopa dalle Ali di Pizzo, l’ultimo Re del Popolo della Seta."

Di Francesca Piccolo
Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto al carrello devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto alla lista dei desideri devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto al carrello correttamente

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto alla WishList correttamente