Dasetteadodici

Le più belle storie dell'Inferno di Dante di Lorenza Cingoli 

Intraprendere un viaggio meraviglioso non è forse il sogno di tutti i bambini? I libri servono proprio a farci salpare verso nuovi mondi, a volte sconosciuti e misteriosi, ma spesso riescono ad aiutarci a riconoscerci in itinerari già vissuti.

Andiamo davvero all’Inferno allora?

Come ha fatto un poeta come Dante Alighieri ad inventarsi ed immaginarsi un cammino così pieno di sorprese e imprevisti, colpi di scena e illuminazioni? Com'è che questa storia ancora oggi ci emoziona, ci parla con voce potente? Molti hanno studiato a fondo l’Inferno dantesco, ma voi potete anche solo ascoltarne il racconto.

Le più belle storie dell'Inferno di Dante. La Divina Commedia illustrata

Una notte di fine marzo del 1300 Dante Alighieri si ritrova in una oscura foresta, smarrito, circondato da un intrico di rami fitto e opprimente... Inizia così il viaggio soprannaturale più straordinario e celebre della letteratura mondiale, quello della Divina Commedia.

Assaggerete quanta bellezza e forza si possono trovare ancora oggi in queste pagine, anche se sono passati 700 anni da quando sono state scritte.

Sarà un viaggio incredibile – già molto noto agli adulti, ma forse un po’ meno a voi - e ricco di sorprese.

Provate a cercare in ogni capitolo un tema speciale. Trovate il vostro capitolo prediletto e seguite le due guide speciali che vi condurranno nel corso degli eventi: sono due uomini, uno vestito di rosso e uno di bianco. L’uomo vestito di rosso ha un copricapo di foglie, è pieno di dubbi, spesso si spaventa e prova stupore e apprensione, mentre l’uomo vestito di bianco è sempre tranquillo e solido. Sono Dante e Virgilio, e vi condurranno per una foresta davvero intricata, piena di mistero, attraverso paludi, montagne, dirupi, fiumi.

Illustrazione tratta da "Le più belle storie dell'Inferno di Dante. La Divina Commedia illustrata", Gribaudo 2021

Non fronda verde, ma di color fosco, non rami schietti, ma nodosi e involti, non pomi v’eran, ma stecchi con tòsco

Illustrazione tratta da "Le più belle storie dell'Inferno di Dante. La Divina Commedia illustrata", Gribaudo 2021

Pagina dopo pagina, incontrerete dipinti dai meravigliosi toni accesi del rosso che mai vi abbandoneranno, fresche e ironiche tavole che danno voce all’invisibile, con tocco leggero ma potente, illustrate magistralmente da Patrizia Manfroi

Incontrerete personaggi tristi, increduli, pieni di dolore, a volte disperati; vi appariranno veri e propri mostri come Medusa, i Centauri, Gerione il Drago volante, Caronte il traghettatore. Ascolterete la confessione di Ulisse che parla attraverso la luce di una fiammella palpitante e il pianto del Conte Ugolino.

Chi sono mai, direte voi, questi strani esseri? Mettetevi in cammino con coraggio e fatevi cullare dal ritmo di parole e immagini espressive, lasciatevi incantare da Dante e Virgilio: niente paura, siamo solo all’Inferno.

Illustrazione tratta da "Le più belle storie dell'Inferno di Dante. La Divina Commedia illustrata", Gribaudo 2021

Scopri gli altri libri di Lorenza Cingoli

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto al carrello devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto alla lista dei desideri devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto al carrello correttamente

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto alla WishList correttamente