Dasetteadodici

Lettera a una ragazza del futuro di Concita De Gregorio

Questa lettera è quella che Concita vorrebbe indirizzare a te, ragazza del futuro, ma saggiamente intuisce che non vorresti leggerla ora: forse non ti va di ascoltare i consigli degli adulti, vuoi solo correre o restare ferma a guardare proprio loro che si affannano senza un perché.

È una lettera di quelle che si scrivono con una calligrafia obliqua e si mettono in una busta di carta, una cosa strana, che non si vede più.

Sarà bello riscoprirla, un giorno, magari in un libro o in una scatola. Un dono inaspettato, parole che scorrono al ritmo dolce del pensiero per te, ragazza del futuro, ma soprattutto per la ragazza che ciascuna di noi è stata o vuole ancora essere. Oggi e per sempre.

Lettera a una ragazza del futuro. Ediz. a colori

Concita sa che i consigli, di solito, restano inascoltati e che si impara solo dall'esperienza, così preferisce indirizzare questa lettera a se stessa, alla ragazza che è stata nel passato. Sii gentile, dice. Appassionata e gentile. Ribellati, ma scegli tu a che cosa. Ignora le convenzioni e l'arroganza. Resta intatta e diventa tu stessa il mondo che vorresti. Non avere paura di avere paura. Piangi ogni volta che puoi. E poi ridi, ogni volta che puoi. Impara a dire grazie e scusa (ma ricorda che grazie vale cento volte dire scusa). Non importa se dimenticherai queste parole, quando tra molti anni le ritroverai, magari per caso, ti accorgerai di averle conservate da qualche parte dentro di te.

Con passo svelto, senza indugi, scorreranno parole poetiche, toccanti, parole sapientemente scelte e dosate da chi sa parlare senza inganni, piene di domani. Fanno da cornice a meravigliose illustrazioni, si fanno una cosa sola, per gli occhi e il cuore, si accompagnano con equilibrio e ritmo magici.

Concita sembra sussurrare all’orecchio di una figlia addormentata o, cambiando prospettiva, a se stessa.

Illustrazione tratta da "Lettera a una ragazza del futuro", Feltrinelli 2021

La gentilezza non ha sesso, è la qualità fondamentale degli umani: alcuni la conservano, altri – sfortunati – la smarriscono. Ribellati, sempre, a chi ti dice come essere: scegli tu a cosa ribellarti, non farti condizionare mai. Tutto il resto verrà di conseguenza.

Sii gentile ragazza del futuro, ma non composta, sii ribelle quando sarà giusto esserlo, non sottometterti, ascolta chi sa ascoltarti. Segui ciò che ti somiglia davvero.

Illustrazione tratta da "Lettera a una ragazza del futuro", Feltrinelli 2021

Sii ribelle e sii gentile, dunque. Non nel senso formale della cortesia, cordiale o composta. Anzi. Prenditi tutti i piaceri che puoi, specialmente quelli che ti sono negati. Ma non insistere, non pretendere. Succede solo quello che deve succedere, e succede sempre quando fai quello che ti corrisponde profondamente.

Illustrazione tratta da "Lettera a una ragazza del futuro", Feltrinelli 2021

In questo libro seguiamo l’autrice che ci conduce con parole importanti dentro il mondo delle future donne, con una semplicità toccante, intensa, pacata, senza retorica né moralismo. Concita ci parla con rara freschezza di corpo femminile, invidia, ascolto, orgoglio, paura, denaro, crescita, amore e molto altro.

Qualcuno non capirà. Ti dirà che sbagli, che devi farti furba. Tu invece resta intatta.

Un libro da leggere con calma, da guardare, da conservare. Forse anche tu, ragazza di oggi, potresti accorgerti che in fondo, sai, parla di te.

Illustrazione tratta da "Lettera a una ragazza del futuro", Feltrinelli 2021

Altri libri per le ragazze del futuro

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto al carrello devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto alla lista dei desideri devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto al carrello correttamente

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto alla WishList correttamente