La vignetta del giorno

Dolce nostalgia 

Nostalgia, da vocabolario stato d'animo corrispondente al desiderio pungente o al rimpianto malinconico di quanto è trascorso o lontano

Sì, per quelli come noi che si dichiarano nostalgici, ripensare al passato è pane quotidiano e diventa talmente naturale che finiamo a respirare non aria, ma ricordi. Decisamente dipendenti da ciò che è stato, ci ritroviamo a vederlo in maniera diversa. All'improvviso il passato prende forme che non ha avuto, per cambiare. 

Immutabilità, ciò che fa del passato il passato, si perde. Ma noi, continuiamo a visitarlo. Forse è per questo che ci sentiamo sommersi dagli eventi del presente o forse sono proprio gli eventi del presente, in una situazione come questa, che ci fanno dire perché no? Perché non potrei vivere in un mondo più... dolce

Vivendo ed addolcendo il passato, rischiamo di dimenticare le nostre fatiche, i momenti più bui, la tristezza. Gli animi nostalgici non possono cambiare, è vero, continueranno a guardare ciò che è lontano con desiderio pungente, ma è così tanto sbagliato rifugiarsi in un ricordo addolcito? D'altronde, anche Linus aveva la sua copertina...

Le altre vignette

 

La dea Ecate

Marco Caselli ci parla di appuntamenti e mitologia: l'amore è quello di cui ci hanno parlato gli antichi?

Senza fili

Irene Coletto ci parla di cuffie wireless: la nostra comodità quanto incide sull'ambiente?

Mondiali: no tu no!

Con la vignetta di oggi, Claudio Marinaccio ritorna su una sconfitta cocente: l'Italia è fuori dai mondiali.

Soffocati dai consigli

Con la vignetta di oggi, Guido Brualdi ci parla di libri: devono colpirci, ma è così per tutti?

Per una nostalgia più amara

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto al carrello devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto alla lista dei desideri devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto al carrello correttamente

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto alla WishList correttamente