Dasetteadodici

Diario di una schiappa. Bel colpo! di Jeff Kinney

Se andate in biblioteca, troverete un sacco di libri su bambini che fanno cose straordinarie e portano la loro squadra alla vittoria. A me però non è mai successo niente del genere, e scommetto che non sono l’unico. Qualcuno prima o poi dovrebbe scrivere un libro su quelli come NOI

L’età della scuola media non è certo semplice e lo sa bene Greg Heffley, il protagonista dell’ormai famosissima serie Diario di una schiappa, creata dalla penna di Jeff Kinney: tra genitori pretenziosi, fratelli pestiferi, insegnanti severi e coetanei impietosi…ci mancava solo lo sport!

La Schiappa amata da milioni di lettori, l’antieroe per eccellenza, il ragazzino decisamente non popolare e un po’imbranato in cui molti giovani si riconoscono e molti adulti (me compresa) rivedono loro stessi a quell’età, è tornato e nuovi guai lo attendono. Questa volta si dovrà confrontare con il desiderio della madre di vederlo prendere parte a uno sport di squadra e i risultati saranno, neanche a dirlo, a dir poco esilaranti.

Diario di una schiappa. Bel colpo!

Torna Greg, la Schiappa più amata del mondo, protagonista della SERIE BEST SELLER MONDIALE firmata da Jeff Kinney, Diario di una Schiappa. 250 milioni di copie vendute nel mondo, 76 edizioni, tradotta in 65 lingue, compresi il Latino e il Napoletano.

Ho sentito dire che gli atleti nascono con dei geni speciali che li rendono bravi negli sport. Be’, ammesso che questi geni esistano, io credo di essere nato SENZA. Mamma dice sempre che tutti, in una squadra, giocano un ruolo importante. Quando si tratta di sport, però, sembra che il mio ruolo sia quello di far fare bella figura agli ALTRI

Dire che Greg non è dotato per lo sport è un eufemismo: oltre a non possedere alcuna capacità sportiva, ad essere provvisto di una buona dose di goffaggine e non essere animato da nessun spirito competitivo, non capisce proprio perché le persone siano così interessate allo sport! Secondo lui, chi riesce a lanciare una palla da baseball a 100 chilometri all’ora guadagna milioni di dollari e compare sui poster che i bambini si appendono in camera. Le persone che lavorano a una cura per il cancro, invece, devono accontentarsi di una pacca sulla spalla. Vi sembra possibile?

Il massimo della motivazione sportiva viene sperimentata dal protagonista alla giornata dello sport della scuola, quando viene comunicato che per la classe vincente ci sarà in palio una giornata di vacanza!

Ciononostante, i suoi genitori non si arrendono: il padre desidererebbe molto un figlio campione, e la madre ritiene che far parte di una squadra sportiva possa aiutare a sviluppare un vero spirito collaborativo. Così, Greg viene iscritto ai provini della squadra di basket della scuola.

Non che abbia qualcosa contro lo sport. Anzi, lo sport mi piace, finché non sono IO quello che deve giocare. Quest’estate ho guardato le Olimpiadi in Tv praticamente non stop. È stata Mamma ad avere l’idea di guardarle tutti insieme. Dice che al giorno d’oggi viviamo chiusi nelle nostre piccole bolle, e lo sport è una delle poche cose che può ancora unire le persone. Ma io, con certe persone, non so se voglio essere unito

Contro ogni pronostico ed evidenza, Greg si ritroverà a far parte di una vera squadra di basket! Sì, insomma, una squadra di basket composta da ragazzi che non riescono quasi mai a centrare il canestro, che scambiano l’intervallo per la fine della partita, che non sanno che i tiri liberi quando un giocatore subisce fallo sono due…però pur sempre una squadra! O no?

Con il cinismo e l’ingegnosità che da sempre lo contraddistinguono, Greg ci racconta il campionato annuale di basket, tra tentativi di rivincita e qualche botta di fortuna che, però, in pieno stile Diario di una schiappa, non arriva quasi mai al momento giusto. Più che chiederci se la squadra di Greg riuscirà a trionfare, o perlomeno a non farsi umiliare, dovremmo domandarci: ce la farà, Greg, a trovare il modo per liberarsi dalla costrizione dello sport? O si ricrederà? Quel che è certo è che, come sempre, riuscirà a cavarsela!

Altri consigli di lettura 

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto al carrello devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto alla lista dei desideri devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto al carrello correttamente

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto alla WishList correttamente