Dasetteadodici

Giornata Mondiale per la consapevolezza sull'Autismo

Illustrazione digitale di Giusy Gallizia, 2022

Illustrazione digitale di Giusy Gallizia, 2022

Il 18 febbraio e il 2 aprile sono le due giornate mondiali dedicate alla sensibilizzazione e consapevolezza sulla sindrome di Asperger e sull’autismo.

Due date molto importanti, due occasioni per richiamare l’attenzione sulle difficoltà che le persone con disturbi dello spettro autistico incontrano ogni giorno. In questi anni le diagnosi continuano ad aumentare, basti pensare che, negli ultimi decenni, ad un bambino su 59 viene riscontrato il disturbo dello spettro autistico; sembra che il progresso e la ricerca abbiano contribuito all’identificazione e diagnosi precoce dell'autismo.

Se dell'autismo abbiamo una conoscenza generale abbastanza consolidata, che cos’é invece la sindrome di Asperger e cosa comporta?

La sindrome di Asperger deve il suo nome ad Hans Asperger (1906- 1980), pediatra viennese che per primo evidenziò particolari caratteristiche comportamentali comuni in un gruppo di bambini. Viene considerata una forma lieve di autismo, che si manifesta con difficoltà di comunicazione e scarse interazioni sociali. I bambini con sindrome di Asperger percepiscono il mondo in un modo non comune rispetto alla maggior parte delle persone, sviluppano interessi specifici, diventando dei veri esperti in peculiari argomenti. Amano la routine e la ripetitività perché li fa sentire protetti ed evitano quasi sempre il contatto visivo perché vissuto a volte come un atteggiamento aggressivo. I loro atteggiamenti possono risultare strani, ed è proprio nella socializzazione che emergono le maggiori difficoltà. È quindi necessario cercare di comprendere chi ci è accanto, facendo anche in modo che amici e compagni di classe riescano a cogliere il talento unico e insolito del neurodiverso; spesso, nei limiti emergono forza e ricchezza.

Per quelli di noi che ricadono in questo spettro, quasi tutto è bianco o nero. Non siamo molto bravi a mentire, e di norma non desideriamo partecipare a quelle trame sociali a cui il resto di voi sembra appassionarsi tanto

Greta Thunberg

Io sono diversa, non inferiore

Temple Grandin

È quindi fondamentale creare una rete di sostegno e di informazione per aiutare bambini con sindrome di Asperger e relativi genitori a non sentirsi esclusi, emarginati e vulnerabili

Come far percepire e comprendere agli altri bambini le emozioni e i mondi segreti di chi convive con questa sindrome dello spettro autistico?

I libri, certamente, operano questa piccola magia, attraverso le storie narrate da chi è autistico o da chi ha conosciuto da vicino questo disturbo. I libri possono rappresentare senz’altro una risorsa per far conoscere agli insegnanti e ai coetanei la loro realtà, così come la percepiscono; i bambini con sindrome di Asperger possiedono una sensibilità diversa e unica che può raggiungere il cuore di molti, con i giusti mezzi.

Ogni storia, ogni libro apre la mente al lettore, ci tocca nel profondo, e può essere la chiave per entrare in sintonia con realtà  e temi magari finora sconosciuti. Queste storie possono connettere, fare da ponte tra due mondi, dando spiegazione ad alcuni comportamenti che a volte possono sembrare incomprensibili, diventando uno strumento di inclusione e integrazione.

Melody
Melody Di Sharon M. Draper;

Melody è la più intelligente della scuola, ma nessuno lo sa. Quasi tutti ritengono che non abbia alcuna capacità di apprendimento. Se solo lei potesse dire che cosa pensa e che cosa sa...Ma non può. Perché Melody non può parlare. Non può camminare. Non può scrivere. Finché un giorno non scopre qualcosa che potrebbe permetterle di parlare, per la prima volta nella sua vita.

L' amico immaginario
L' amico immaginario Di Matthew Dicks;

Un libro di rara bellezza, una storia dove la voce narrante è quella di un amico immaginario di un ragazzino autistico, un amico che è una specie di grillo parlante come nella storia di Pinocchio, saggio e attento. Un libro che ci parla di quanto sia importante ascoltare l’altro, di coraggio e di quanto possa arricchire un’amicizia, sia questa reale o immaginaria.

Le lanterne di Zeno. Storia di un bambino autistico

Zeno ha una passione, quella per i dinosauri. È così esperto che potrebbe scrivere lui stesso un libro e odia invece la confusione, i rumori; alla gente, preferisce le cose. Un nonno sensibile e un’amica speciale riusciranno ad alleviare le sue paure insegnandoli il prezioso dono delle piccole cose.

Mostraci chi sei
Mostraci chi sei Di Elle McNicoll;

Non dover mai più dire addio a nessuno. Non è l'idea più meravigliosa del mondo? Di sicuro è quello che pensa Cora, brillante ragazza neurodivergente, quando finalmente scopre di che cosa si occupa la misteriosa azienda in cui lavora suo fratello Gregor. Il Melograno, fondata dal miliardario Magnus Hawkins, è una corporation hi tech con grandiosi piani per il futuro: sotto la visionaria guida dell'ingegner Gold, sfruttando l'intelligenza artificiale, mira a creare degli ologrammi – i Gram – del tutto identici alle persone reali.

Il bambino che faceva le fusa. Ediz. ad alta leggibilità

Una storia tenerissima, un gatto si accorge che nel suo palazzo c’è un bambino molto solo che non esce mai, non sa comunicare con gli altri e sembra intrappolato in un mondo tutto suo. Non è giusto vivere così, bisogna assolutamente venire in suo soccorso e Pepe, l’adorabile gattina, farà di tutto per risolvere questa ingiustizia.

Lo specchio di Lorenzo. Una storia di amicizia e autismo

Un libro che ci insegna ad accogliere chi è diverso, ad avere il coraggio di non arrendersi davanti ai problemi e la forza e la grazia di cercare sempre nuove soluzioni per entrare in empatia con chi non riesce a percepire il mondo come noi. Questa è la storia di una deliziosa bambina dall’anima delicata: Sofia, amica del piccolo Lorenzo, autistico. Sofia percepisce la frustrazione dell’amico e il suo isolamento e, grazie a un dono speciale, uno specchio, Lorenzo sarà in grado, attraverso la sua immagine riflessa, di parlare con gli altri.

Noi
Noi Di Elisa Mazzoli;

“A noi, per non smettere di cercare il tesoro negli altri”. Questo è l’inizio di un meraviglioso albo illustrato che ci fa proprio “sentire e vivere”, non solo grazie al testo, ma anche attraverso le strepitose illustrazioni, le emozioni, il vuoto della solitudine e la magia di un mondo agli altri non svelato. Chi si avvicina scoprirà tesori inestimabili.

Una specie di scintilla
Una specie di scintilla Di Elle McNicoll;

Il primo libro scritto da una giovane autrice neurodivergente, che racconta in modo intenso come le persone come lei sentano il mondo, come per loro sia difficile leggere le persone e di come sia importante sottolineare le migliori sfumature di noi stessi.

Siate gentili con le mucche. La storia di Temple Grandin

La vera storia di una scienziata affetta da autismo, Temple Grandin, e delle donne che in più sfere lavorative hanno lottato contro i pregiudizi.

Il mistero del London Eye
Il mistero del London Eye Di Siobhan Dowd;

Un libro giallo che ci racconta di una misteriosa sparizione a Londra e delle indagini svolte da Ted, un ragazzo che ha la sindrome di Asperger. Sarà proprio lui a risolvere il caso, prima della polizia. Una storia che tratta tematiche come disabilità r integrazione e che ci insegna a non sottovalutare l’intelligenza dei ragazzi autistici.

Altri consigli di lettura 

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto al carrello devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto alla lista dei desideri devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto al carrello correttamente

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto alla WishList correttamente