10 libri sul comò

Diabolik compie 60 anni!

Illustrazione digitale di Tommaso Radaelli, 2022, studente presso l'Istituto Europeo di Design di Milano

Illustrazione digitale di Tommaso Radaelli, 2022, studente presso l'Istituto Europeo di Design di Milano

È il 1962 e in edicola esce Il re del terrore: il primo numero di Diabolik.

Nato dalla penna di Angela e Luciana Giussani, l’abile ladro compie 60 anni il 1° novembre e da allora ha conquistato il mondo con i suoi tratti inconfondibili. Esperto in chimica, conosciuto per i suoi straordinari travestimenti ingegnati personalmente, dotato di un ferreo codice d’onore, Diabolik è diventato un cult per grandi e piccini.

Sì, gli appassionati del criminale dagli occhi di ghiaccio conoscono ogni dettaglio, ma veramente tutti sappiamo chi è e come è nata la sua storia?

Anche la vita stessa del fumetto nasconde in sé un giallo. Pensate che al primo numero uscito partecipò anche un misterioso disegnatore, detto “il tedesco”, che a pochi mesi dall’inizio della serie… sparì, facendo perdere le sue tracce.

E la storia di Diabolik è del tutto inventata? No, il personaggio e il suo nome rimandano a un fatto di cronaca realmente accaduto. Nel 1957, infatti, un certo Diabolich era finito su tutti i giornali di Torino per aver ucciso un ragazzo.

Abbiamo detto poco o niente ancora su chi è Diabolik, ma questo non stupisce. La trama e la figura del ladro stesso sono costruiti in maniera tale da essere scoperti soltanto andando avanti con la lettura. Bisogna aspettare, infatti, il numero 107 per rispondere alla domanda Diabolik, chi sei? E forse, non lo sa nemmeno lui…

Di Diabolik ci hanno sempre colpito il logo, ideato da Remo Berselli, storico illustratore di libri per ragazzi, e il formato. Avete mai fatto caso che è tascabile? Non è stata una scelta casuale, ma è stata decisa da Angela guardando i numerosi viaggiatori e pendolari alla stazione di Milano. Di questa dimensione avrebbero potuto tranquillamente inserirlo nella tasca tra un viaggio e l'altro. 

La storia di Diabolik inizia così, tra un fatto di cronaca e un crocevia di vite in corsa verso il lavoro o verso casa, e se siamo ancora qui a parlarne, a leggerlo e a festeggiare i suoi 60 anni possiamo dire che si è lasciata scoprire piano, ma ha saputo conquistare i cuori di molti.

E con questo nuovo compleanno, arriva anche il secondo film, il sequel della pellicola con Miriam Leone e Luca Marinelli. Noi abbiamo già i biglietti!

Diabolik. Il re del terrore
Diabolik. Il re del terrore Di Angela Giussani;Luciana Giussani;

Diabolik, il personaggio di culto lanciato in edicola da Angela e Luciana Giussani in pieno boom economico, occupa da sempre un posto di primo piano nella storia del fumetto italiano. "Il Re del terrore" (novembre 1962) è stato il primo albo, ormai davvero raro e prezioso, di una collana epocale.

Diabolik sottosopra
Diabolik sottosopra Di Silvia Ziche;

Raccolte in un unico volume a colori, le storie di Diabolik disegnate da Silvia Ziche, scritte da Tito Faraci e Mario Gomboli, nello stile divertente e ironico che ha reso l’autrice una delle più importanti voci del fumetto italiano. L’uomo che non sapeva ridere, Il re dei ladri, La ricompensa.

Diabolik. Eva Kant entra in scena. L'arresto di Diabolik: il remake
Diabolik. Eva Kant entra in scena. L'arresto di Diabolik: il remake Di Angela Giussani;Luciana Giussani;Tito Faraci;

Quanto narrato in questo volume è il remake di due episodi pubblicati nei numeri di marzo e di aprile 1963: L'arresto di Diabolik e Atroce vendetta. Due momenti fondamentali della diabolika saga, in cui non solo appare per la prima volta la figura di Eva Kant, ma soprattutto già si delineano le caratteristiche di questo personaggio: il suo fascino, il suo passato turbolento, la sua capacità di affrontare situazioni drammatiche, il suo porsi "alla pari" con il Re del Terrore, amante, compagna e complice.

Eva Kant: quando Diabolik non c'era
Eva Kant: quando Diabolik non c'era Di Angela Giussani;Luciana Giussani;Sandrone Dazieri;

Quando si progettò un albo dedicato al passato di Eva Kant, fu Tito Faraci (sceneggiatore eclettico, capace di passare da «Diabolik» a «Topolino» a «Dylan Dog») a cooptare Sandrone Dazieri (giallista di vaglia: basti citare la serie del Gorilla) per scriverne la storia a quattro mani. Che i disegni fossero da affidare a Giuseppe Palumbo era inevitabile, dopo il successo del remake del Re del Terrore.

Diabolik. Ediz. tie-in

Liberamente ispirato al terzo episodio della saga, è una versione arricchita di nuove scene, ambientazioni e dialoghi, che quindi meritava di diventare una storia a fumetti. Per questa graphic novel ci si è basati sulla ricca documentazione fornita dalle foto di scena e nella colorazione delle tavole si è cercato di rispettare il gusto dei registi. Per questi motivi è indispensabile vedere il film... prima o dopo la lettura, poco cambia.

Diabolik. Il romanzo del film
Diabolik. Il romanzo del film Di Andrea Carlo Cappi;

Nel cortile del carcere di Clerville si stanno ultimando i lavori per una macabra costruzione. La lama della ghigliottina sta per cadere inesorabile sulla testa del più feroce e astuto delinquente che la città abbia conosciuto. L'ispettore Ginko ha vinto la sua battaglia, ha catturato l'imprendibile Diabolik. Solo un miracolo, a questo punto, potrebbe salvarlo. Un miracolo oppure una donna, spregiudicata, audace e intelligente almeno quanto lui: una donna come la bellissima Eva Kant...

Il giovane Diabolik
Il giovane Diabolik Di Angela Giussani;Luciana Giussani;

Tuttavia la tentazione era forte e così, nel 2010, scrissero "L'ombra della luna", che comprende un episodio in cui lui, adolescente, incontra la pantera nera da cui avrebbe preso il nome. Il successo di quell'albo li spinse poi ad approfondire il tema e a ricercare altri pezzi mancanti della giovinezza del personaggio per svelare finalmente, tra vari aneddoti, l'evoluzione delle famose "maschere di plastica".

Le regine del terrore. Le ragazze della Milano bene che inventarono Diabolik. Nuova ediz.

Angela e Luciana Giussani: fotomodelle, aviatrici, protagoniste del jet set milanese e, soprattutto, creatrici di Diabolik. Due donne eccezionali, capaci di compiere scelte coraggiose e controcorrente. La loro storia riflette la storia della società e del costume italiani, dal dopoguerra al boom economico, dagli anni di piombo all'alba del nuovo millennio. Una biografia che ha il respiro di un romanzo ricco di avventure, emozioni, colpi di scena e personaggi (reali e no) indimenticabili.

La filosofia di Diabolik e Alan Ford. Un criminale e una banda di agenti segreti squattrinati all'assalto della generazione ribelle

All'inizio e alla fine degli anni Sessanta uscirono in Italia due fumetti destinati a cambiare per sempre l'approccio a quel genere di lettura. I ragazzi abbandonarono i supereroi dei padri per abbracciare due nuovi protagonisti che più diversi tra loro non avrebbero potuto essere: un criminale spietato, che la faceva sempre franca, e un agente segreto "sfigato" e povero in canna. Diabolik faceva paura, Alan Ford faceva ridere a crepapelle.

Le liste del mese

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto al carrello devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto alla lista dei desideri devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto al carrello correttamente

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto alla WishList correttamente