La vignetta del giorno

Maradona, sembra ieri

Sembra ieri. 
Quante volte abbiamo ascoltato questa frase, costringendoci all'esercizio retorico di misurare il tempo attraverso la distanza che ci separa da un avvenimento importante? Tante volte, senza dubbio... Ma quando a segnare il passaggio da un tempo ad un altro è la scomparsa dell'idolo di una intera generazione, l'esercizio diventa di tutti, e le risposte che ciascuno fornisce attraverso le proprie emozioni diventano i granelli di sabbia di una clessidra collettiva. Diego Armando Maradona è stato tante cose, nel corso di una vita straordinaria nel bene e nel male: campione inarrivabile di un calcio al quale oggi guardiamo con nostalgia, ribelle in lotta contro le regole di un sistema calcistico che percepiva come ingiusto, vittima di comportamenti autodistruttivi e dannosi anche per altre persone.
Ma oggi che è passato un anno dalla sua scomparsa, possiamo pronunciare la fatidica frase, magari guardando uno dei tanti murales che a Napoli - la città che più di ogni altra lo ha sentito proprio figlio - ci rimandano il suo sguardo un po' triste di bambino povero, che giocando con un'arancia scoprì quanto poteva regalare sorrisi agli altri bambini.
Maradona, sembra ieri. 

Le altre vignette

 

Sotto rete con DFW

Uno sport raccontato anche a chi di sport non capisce nulla

Il concerto di Cosmo attorno a me, la legge morale dentro di me

Tutto bello, tutto bene... ma ancora un po' di prudenza non guasta, specialmente se si parla di concerti

Van Gogh #nooliodipalma

Dall'arte al marketing a volte il passo è troppo breve

El Diez: dieci libri per celebrare il più grande

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto al carrello devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto alla lista dei desideri devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto al carrello correttamente

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto alla WishList correttamente