Scelti per voi

Il country club di Howard Owen

Tra quartieri altolocati, famiglie gelose dei propri segreti e reporter spiantati dai metodi investigativi poco ortodossi si snoda la vicenda narrata da Howard Owen ne Il country club, secondo libro che vede come protagonista Willie Black, “un rognoso reporter purosangue” a cui è difficile non affezionarsi più o meno subito. La storia prende spunto dal lavoro che l’Innocence Project ha svolto negli Stati Uniti da trent’anni a questa parte riaprendo casi giudiziari ormai chiusi da decenni alla luce di nuovi esami, come per esempio l’analisi del DNA delle vittime. Vecchi delitti dimenticati riaffiorano a galla, facendo tremare chi pensava di averla scampata e dando nuova speranza a chi è invece stato incastrato dagli ingranaggi lenti di un pigro sistema giudiziario.

Il country club
Il country club Di Howard Owen;

Willie Black ricorda il processo di Richard Slade, un ragazzo nero che fu condannato ingiustamente per lo stupro di Alicia Simpson, bianca e di buona famiglia, avvenuto nel country club più esclusivo di Richmond. Dopo trent'anni di carcere viene scagionato, e qualche giorno dopo Alicia viene uccisa con tre colpi di pistola. Gli occhi della polizia si posano su Richard, che non ha un buon alibi, ma Willie non è convinto.

La vicenda che ci racconta Howard Owen ci parla di Richmond, cittadina dove una calma apparente nasconde un Sud statunitense che non è mai davvero cambiato, ovvero dove un ragazzo nero può essere incarcerato senza troppe prove per la sola parola di un bianco. Bisogna riconoscere a Howard Owen il merito di riuscire a toccare temi delicati con garbo e ironia, senza mai stancare il lettore, ma anzi tenendolo sempre attaccato alla pagina.

Sembra incredibile che a farsi strada in questa confusa congerie di pregiudizi razziali e segreti di buona famiglia sia un poco elegante giornalista pluridivorziato con qualche problema con la bottiglia, eppure è proprio così. Più diverse parti e controparti cercano di dissuaderlo a disseppellire la verità dei fatti, più Willie Black recupera una qualche forma di onestà professionale e un certo qual senso di giustizia. “In un mondo perfetto, non sarebbe un uomo imperfetto come me ad aiutare il mondo a farsi un’opinione sulle cose.”

Una narrazione disillusa ma ironica, scettica ma di ottima compagnia è la caratteristica che fa de Il country club di Howard Owen una lettura davvero piacevole e soddisfacente. C’è tutto: l’ambientazione - ormai familiare al pubblico italiano - in una piccola cittadina americana, i segreti, i pregiudizi, ma anche l’amicizia, il coraggio e, ultimo ma non meno importante, il lento risveglio di una pigra coscienza di fronte all’ennesima ingiustizia perpetrata.

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto al carrello devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto alla lista dei desideri devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto al carrello correttamente

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto alla WishList correttamente