Scelti per voi

La voglia, la pazzia, l'incoscienza, l'allegria di Ornella Vanoni e Vinicius De Moraes

Uscito nel 1976 e accolto inizialmente in modo tiepido, anche per il fatto di non essere stato supportato da tour promozionali, La voglia, la pazzia, l'incoscienza, l'allegria è oggi un classico della musica italiana.

La voglia, la pazzia, l'incoscienza, l'allegria (Esclusiva LaFeltrinelli e IBS.it - Limited, Numbered & Natural Transp. Vinyl)

Un'edizione limitata per un capolavoro della storia della musica italiana, con i testi di un grande poeta e la voce di una delle interpreti migliori del panorama musicale degli anni ottanta.

Il disco nasce da un sogno a lungo cullato dell'autore e produttore Sergio Bardotti: grande estimatore della musica brasiliana, il suo intento è quello di farle incontrare la nostra lingua e la nostra tradizione musicale.

Mette in contatto tra di loro il poeta Vinicius De Moraes, tra i padri della bossa-nova, l’eccellente chitarrista Toquinho, già alla corte di Chico Buarque, e Ornella Vanoni, splendida interprete che in quel momento è all'apice della popolarità.
L’idea è quella di riunire grandi personalità unite dal piacere di giocare con la musica.

Dei quattro protagonisti del disco, la voglia era rappresentata da Toquinho, la pazzia senz'altro ero io, l'incoscienza ogni tanto era Ornella e l'allegria era sempre lui: Vinicius

Sergio Bardotti

Il risultato è incredibile ed è testimoniato dai tredici brani che vanno a costituire l'album, registrati in tempi rapidissimi grazie all'entusiasmo che andava via via generandosi durante le sessions.

La spina dorsale del progetto è costituita dalle canzoni scritte da Vinicius de Moraes, tradotte da Bardotti in italiano e cantate con maestria e leggerezza da Ornella Vanoni, tra le quali è d’obbligo ricordare Samba in preludio e Io So Che Ti Amerò, ma c'è spazio anche per momenti dal ritmo incalzante come il brano che dà il titolo al disco e la canzone d’apertura Senza paura.

Da segnalare anche una strepitosa Anima e core, qui in una versione che pone in evidenza le grandi affinità tra la tradizione musicale brasiliana e quella napoletana.

La voglia, la pazzia, l'incoscienza, l'allegria è un'opera in cui musica e poesia si fondono come raramente accade.

Le recensioni della settimana

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto al carrello devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto alla lista dei desideri devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto al carrello correttamente

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto alla WishList correttamente