Scelti per voi

Spizzichi e bocconi di Erri De Luca

Leggendo Spizzichi e bocconi, il nuovo libro di Erri De Luca, viene a tratti da pensare che le parole possono somigliare al pane. 

Come avviene col pane, a lasciarle troppo a lungo lontano dalla bocca, senza gustarne la fragranza o sentirne il profumo, le parole si seccano. Come il pane, ogni giorno hanno bisogno di un lievito perché mantengano la loro intima promessa e possano circolare libere nel mondo.

Quello che De Luca ci regala con Spizzichi e bocconi non è un ricettario, ovviamente, né un trattato di antropologia alimentare: si tratta piuttosto di un repertorio sentimentale del cibo come elemento necessario a innescare la memoria e a stimolare la condivisione.

Capitoli come brevi racconti che sempre attingono alla biografia e all’esperienza, e vedono l’autore napoletano rievocare notti di Natale rese indimenticabili da visite inaspettate; cene a notte fonda in osteria, coi compagni di militanza politica su tovaglie cerate macchiate da migliaia di avventori precedenti; la puntura che, bambino, gli inflisse una tràcina seminascosta dalla sabbia, e l’insegnamento che Erri ne trasse.

Spizzichi e bocconi
Spizzichi e bocconi Di Erri De Luca;

Erri De Luca ci conduce fra odori e sapori che raccontano di lui ma anche di un mondo perduto di pranzi della domenica al profumo di ragù, di pasti consumati in cantiere e nei campi base in ascesa sulle vette, e di osterie, dove le generazioni si mischiavano, “stanze di popolo”. Un mondo che si fa materia e trasmissione di cultura anche grazie alle ricette della nonna Emma e della zia Lillina, trascritte dalla cugina Alessandra Ferri e condivise con i lettori.

Ogni capitolo si inscrive all’interno della storia speciale che ciascuno con noi intesse col cibo, giorno dopo giorno, sera dopo sera.
Accanto a queste madeleines (… ma – non ce ne voglia Proust – De Luca è certamente tipo da godersi più un semplice piatto di spaghetti al pomodoro che non un cabaret di haute patisserie parigina) il libro affida al nutrizionista Valerio Galasso il compito di raccontarci cosa si nasconde dietro quelle che possono essere considerate “mode” in ambito alimentare, smantellando miti e luoghi comuni che tutti i giorni siedono a tavola assieme a noi.

Invita l'autore a scuola

Prima Effe. Feltrinelli per la scuola propone l’incontro con gli scrittori per trasformare la lettura in un’esperienza indimenticabile, per avvicinare gli studenti ai grandi temi dell’attualità offrendo la possibilità di confrontarsi con chi quelle storie le ha scritte. Un viaggio straordinario e a portata di mano, nel mondo e in se stessi. Per organizzare un incontro scrivi a mailto:info@primaeffe.it


Così, questo libro procede lungo un doppio binario: il filo del racconto, che procede appunto a “spizzichi e bocconi” e proprio su questa frammentarietà apparecchia un convivio nutriente, si dipana attorno a un vademecum per coltivare col cibo e col nutrirsi un rapporto più semplice e sano. Vi pare poco?

"I miei racconti sono originati dai ricordi che ho dell’infanzia, che per me è come un gigantesco contenitore dal quale pescare i ricordi." racconta Erri De Luca "E fra questi ricordi ci sono anche quelli alimentari, che io considero fondanti perché si imprimono come timbri dentro le papille gustative"
Leggi la nostra intervista agli autori di Spizzichi e bocconi

Le recensioni della settimana

I libri di Erri De Luca

Conosci l'autore

Diciottenne, vive in prima persona la stagione del '68 ed entra nel gruppo extraparlamentare Lotta Continua. Poi sceglie di esercitare diversi mestieri manuali in Africa, Francia, Italia: camionista, operaio, muratore. Studia da autodidatta l'ebraico e traduce alcuni libri della Bibbia. È opinionista de «il Manifesto».Ha pubblicato con Feltrinelli: Non ora, non qui (1989), Una nuvola come tappeto (1991), Aceto, arcobaleno (1992), In alto a sinistra (1994), Alzaia (1997), Tu, mio (1998), Tre cavalli (1999), Montedidio (2001), Il contrario di uno (2003), Mestieri all’aria aperta. Pastori e pescatori nell’Antico e nel Nuovo Testamento (con Gennaro Matino, 2004), Solo andata. Righe che vanno troppo spesso a capo (2005), In nome della madre (2006), Almeno 5 (con Gennaro Matino, 2008), Il giorno prima della felicità (2009), Il peso della farfalla (2009), E disse (2011), I pesci non chiudono gli occhi (2011), Il torto del soldato (2012),  La doppia vita dei numeri (2012), Ti sembra il caso? Schermaglia fra un narratore e un biologo (con Paolo Sassone-Corsi 2013) e Storia di Irene (2013).Per i Classici Feltrinelli ha curato Esodo/Nomi (1994), Giona/Iona (1995), Kohèlet/Ecclesiaste (1996), Libro di Rut (1999), Vita di Sansone (2002), Vita di Noè/Nòah (2004) e L'ospite di pietra di Puskin (2005). Nel 2015, in seguito al processo che si è discusso il 28 gennaio per reato d'opinione, De Luca pubblica, sempre con Feltrinelli, il pamphlet La parola contraria. Tra gli ultimi libri pubblicati con Feltrinelli: La faccia delle nuvole (2016), La natura esposta (2016), Il giro dell'oca (2018), Impossibile (2019), A grandezza naturale (2021). Per Feltrinelli Comics ha pubblicato L'ora X. Una soria di Lotta Continua (2019; con Cosimo Damiano Damato e Paolo Castaldi).

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto al carrello devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto alla lista dei desideri devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto al carrello correttamente

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto alla WishList correttamente