Scelti per voi

Tutta la stanchezza del mondo di Enrica Tesio

È la sera dell’11 febbraio 2013.

Enrica, madre separata che si barcamena fra due figli e mille incombenze domestiche e lavorative, si trova sdraiata sul suo “letto matrimoniale senza matrimonio” quando all’improvviso al telegiornale sente annunciare una notizia che ha dell’incredibile: il papa si è dimesso.
E non perché è affetto da qualche malattia incurabile o sente di aver perso la propria fede, no. È, semplicemente, stanco.

Tutta la stanchezza del mondo

Siamo il popolo del multitasking che diventa multistanching. Siamo quelli che in ogni istante libero "scrollano" pagine social per misurare le vite degli altri, quelli che riempiono di impegni il tempo dei figli per il terrore di non stimolarli abbastanza, quelli che di giorno si portano il computer in salotto per lavorare e la sera in camera da letto per guardare una serie ma intanto rispondere all'ultima mail... quelli che, per riposarsi, si devono concentrare.

Dopotutto, riflette Enrica Tesio, anche Dio si riposa dopo aver creato il mondo, così come si riposa Ercole dopo le sue dodici immani fatiche.

Allora perché al giorno d’oggi ci si sente così in colpa se si contrae la malattia del secolo, la stanchezza?

I multistanchi erano e sono quelli che alla domanda “Come stai?” non rispondono “bene”, “male” o “così così”, rispondono in coro “stanchi”, ma più spesso “esauriti”, “esausti”. E nessuno ha qualcosa da opinare, perché la stanchezza è socialmente accettata, un effetto collaterale di una vita degna di dirsi tale. La depressione, la tristezza, l’apatia sono pieghe di questi nostri tempi stropicciati, ma sono appunto pieghe, risvolti da eliminare o nascondere. La stanchezza invece si può esibire

In una società in cui la produttività è la regola e il tempo libero deve essere sfruttato appieno per apprendere una nuova lingua, prepararci alla prova costume, panificare neanche fossimo Damiano Carrara, coltivare un hobby e restare al passo con le ultime novità televisive, in Tutta la stanchezza del mondo la giornalista Enrica Tesio rivendica il diritto a riposarsi e basta.

In un tagliente tour de force in dodici tappe – tante quante le fatiche di Ercole – l’autrice ci regala la sua visione sardonica e frizzante delle dodici teste dell’Idra della nostra contemporaneità: si passa dai compiti delle vacanze dei figli alle mail di lavoro ricevute fuori dall’orario di lavoro, passando per chat, social, sesso, file infinite e lavastoviglie da svuotare.

L’ultimo libro di Enrica Tesio si presenta fin dalle sue prime pagine come un originale pastiche che unisce autobiografia e satira sociale, travolgendo il lettore con una forte carica autoironica che compensa la scelta della tematica. Elencare le tante piccole infelicità a cui può andare incontro una madre lavoratrice poteva infatti essere un’arma a doppio taglio e Tutta la stanchezza del mondo correva il rischio di trasformarsi in un cahiers de doléances, ovvero in quella singolare lista di lamentele che nella Francia prerivoluzionaria il popolo era solito presentare al sovrano.

Enrica Tesio riesce tuttavia a mantenere intatta la propria cifra distintiva: un’incrollabile fiducia che tutto, prima o poi, si risolva per il meglio, quindi tanto vale riderci su.

Un’unica raccomandazione: stasera, quando tornate a casa, date una carezza a un adulto stanco e ditegli da parte mia questa è la carezza dell’ex papa

Perché alla fine la cura migliore, se si viene travolti da tutta la stanchezza del mondo, è provare a trattare noi stessi con la stessa affettuosa indulgenza con cui tratteremmo gli altri.

Invita l'autore a scuola

Prima Effe. Feltrinelli per la scuola propone l’incontro con gli scrittori per trasformare la lettura in un’esperienza indimenticabile, per avvicinare gli studenti ai grandi temi dell’attualità offrendo la possibilità di confrontarsi con chi quelle storie le ha scritte. Un viaggio straordinario e a portata di mano, nel mondo e in se stessi. Per organizzare un incontro scrivi a mailto:info@primaeffe.it

Le recensioni della settimana

I libri di Enrica Tesio

Conosci l'autrice

Blogger e scrittrice torinese, Enrica Tesio ha due figli e due gatti, ed è separata.Laureata in Lettere con indirizzo cinematografico, fa la copy da quando aveva vent'anni. Nel 2015 esce per Mondadori La verità, vi spiego, sull'amore.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto al carrello devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto alla lista dei desideri devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto al carrello correttamente

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto alla WishList correttamente