Dazeroasei

Il bambino con i fiori nei capelli di Jarvis

Prendendo fra le mani il libro Il bambino con i fiori nei capelli di Jarvis, edito da Lapis, si è colpiti dalla copertina: c’è il viso di un bambino che trasmette serenità, con in testa fiori colorati, che, al tatto, sono in rilievo. Si pensa così di leggere un albo illustrato che racconta la storia di bambini che hanno combinato chissà quale marachella per avere dei fiori in testa…hanno rovesciato un vaso di fiori? Hanno colto i fiori di un prato e hanno provato a fare le coroncine che di solito vengono intrecciate con le margherite? Nulla di tutto questo. La storia di David, il bambino protagonista, è quella di una forte amicizia, narrata dal suo più caro amico. È una storia di attenzioni, di piccoli gesti quotidiani, di tempo da dedicare agli altri, perché non si può vedere un amichetto triste; è la storia di un bambino fragile, che sta passando un periodo difficile della propria vita e che a scuola piace a tutti, “anche alla signora Jones. E pensare che i fiori la fanno starnutire”.

Il bambino con i fiori nei capelli. Ediz. a colori

Capita a tutti, anche ai bambini, di attraversare un periodo difficile, di sentirsi fragili, di perdere qualcosa o qualcuno di importante, di ammalarsi. Il bambino con i fiori nei capelli è una metafora potentissima di questa fragilità. E di quel piccolo miracolo chiamato amicizia, che ci fa ritrovare la luce anche nel buio più nero.

Tutto scorre nella quotidianità, si gioca, si ride, ci si diverte, si canta insieme, fino a quando i fiori di David iniziano a perdere i petali. In testa sono rimasti solo piccoli rametti secchi e la sua giornata non è più la stessa: non ha più voglia di cantare, di parlare, di giocare e nessun compagno gli si avvicina per paura di graffiarsi. Il suo sguardo è malinconico, David non è più lui, ma il suo migliore amico non si arrende e ha una meravigliosa idea.

”Volevo ridare a David tutti i suoi colori” e così “ho disegnato e ritagliato tanti fiori per lui. E gli altri bambini mi hanno aiutato” e David ha riavuto la testa piena di fiori colorati, di carta. Ma un giorno fra i fiori di carta succede qualcosa di strano, di diverso, finalmente rispunta un fiore vero, bellissimo che non aveva fatto nessuno. Il periodo difficile di David è passato, “ora David ha tantissimi fiori nei capelli”.

Ma il miglior amico è previdente, non vuole far ritrovare David un’altra volta sprovvisto di fiori e allora ne prepara una scatola piena, “casomai ne avesse bisogno, per sicurezza”.

L’amico speciale di David è a lui legato dall’affetto che solo un amico può dare: con un piccolo gesto riesce a coinvolgere i compagni e insieme dedicano un po’ di tempo a David che si sente smarrito e solo. Con l’entusiasmo che solo i bambini hanno, riescono a ridonare a David una serena quotidianità, e piccoli sorrisi. Ma l’amicizia vede oltre, e se dovesse riaccadere? L’affetto dell’amico non ha limiti, non si interrompe, è per sempre e si preoccupa del futuro, quindi bisogna essere pronti, condividere la fatica della difficoltà sapendo che non si potranno passare altri “momenti in cui in testa ci sono solo rametti secchi che rischiano di graffiare chi si avvicina”.

Il bambino con i fiori nei capelli è un albo tenero, commovente, smuove le nostre emozioni, ci colpisce al cuore, ci spoglia delle nostre sovrastrutture raccontando come l’amicizia vera e sincera aiuta ad affrontare i problemi e i disagi e facendoci capire che con i nostri piccoli gesti quotidiani e silenziosi, e con un pizzico di gentilezza, possiamo aver cura e far tornare sorrisi sul viso di chi in quel momento è triste.

Ogni pagina è correlata da illustrazioni bellissime, colorate, esplicative, che trasmettono serenità, anche se non sempre raccontano momenti felici.

Mi ha colpito la scelta di Jarvis di non dare un nome al “migliore amico”, quasi ci volesse comunicare che ognuno di noi è sicuramente il migliore amico di qualcuno, e ci volesse spingere a colorare e tagliare tanti fiori di carta nel caso qualcuno vicino a noi ne avesse bisogno….per sicurezza.

Altri consigli di lettura 

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto al carrello devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto alla lista dei desideri devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto al carrello correttamente

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto alla WishList correttamente