Dasetteadodici

Il libro delle case straordinarie

“Casa mia, casa mia, pur piccina che tu sia mi sembri una badia”, recita un vecchio detto. Case grandi, case piccole, con le scale o senza, tanti piani e poche stanze, tante stanze e pochi piani, con il giardino, con il balcone oppure no, in città, in campagna, sul lago o in posti fantastici. Ci sono tante case a cui possiamo pensare, tante quanti sono i luoghi che la nostra mente può immaginare. Non è un caso se un lenzuolo, qualche molletta e delle sedie diventano, all’occorrenza, una casa o un castello in cui giocare; se quasi tutti, almeno una volta nella vita, abbiamo sognato di avere una casa su un albero. Certi sogni, per fortuna, non si esauriscono diventando grandi. In molte storie e molti romanzi del nostro cuore, come ci dice l’autore di questo libro, ci sono case e stanze descritte con minuzia di particolari e ci sarà sicuramente capitato di perderci in qualche descrizione o in qualche illustrazione, a osservare anche i più piccoli dettagli. Questa è la magia che Seiji Yoshida ci fa rivivere con questo albo illustrato, in cui ci racconta tante case diverse.

Il libro delle case straordinarie. Ediz. a colori

"In questo libro ho voluto presentare delle 'case' uniche, che possano risvegliare nel lettore quell'eccitazione che provavo io da bambino, accettandone la straordinarietà. Il libro abbraccia storie differenti ambientate in periodi e luoghi diversi, così che ad ogni pagina si può entrare in una storia tutta nuova. Chi abita in questa casa? Cosa mangia? Dove dorme?"

Illustrazione tratta dal libro "Il libro delle case straordinarie", di Seiji Yoshida, L'Ippocampo 2021

Ogni racconto ci porta a visitare la casa di qualcuno: un castello, un faro, un mulino a vento, una casa su un albero, una locomotiva, una casa su una cascata in una città sommersa e così via. Ad abitare queste case troviamo signori solitari, sognatori, bambini, fantasmi e demoni, guardiani e inventori, domatori di draghi, cavalieri e nani, apprendiste streghe e persino delle bambole. In poche righe si srotola davanti ai nostri occhi una storia. Non si può non restare affascinati dalla quantità di elementi di ogni tavola illustrata, in cui troviamo stanze, mobili, arredi di ogni tipo.

Nella pagina a sinistra un’illustrazione della casa, in quella a destra lo spaccato delle stanze, la planimetria e tante didascalie che fanno sognare. Come sono organizzate le cucine? E i bagni? È intrigante cercare le stanze da letto dove dormono i protagonisti dei racconti: hanno un letto come il nostro, un letto a castello oppure dormono su un’amaca? Aprire questo libro è come perdersi in un mondo di fantasia e poesia ricco e stimolante: viene davvero voglia di inventare una storia per ogni casa! Tra gli approfondimenti che troviamo nel libro, sicuramente curioso è quello sulla storia del gabinetto, che nei secoli ha cambiato forma, per nostra fortuna!

Illustrazione tratta dal libro "Il libro delle case straordinarie", di Seiji Yoshida, L'Ippocampo 2021

Altri consigli di lettura 

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto al carrello devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto alla lista dei desideri devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto al carrello correttamente

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto alla WishList correttamente