Dasetteadodici

Storia delle donne. Il nuovo libro di Carolina Capria e Mariella Martucci

Quando i bambini cominciano a studiare la storia dell’umanità fanno la conoscenza di grandi guerrieri, prodigiosi scienziati e inventori, comandanti e imperatori, navigatori e letterati. Solitamente, tutti uomini. Ma la Storia è stata davvero scritta solo dagli uomini? E le donne che cosa facevano intanto? E le bambine?

Se, per esempio, tu fossi stata una bambina nel Paleolitico, ti saresti occupata principalmente del procacciamento del cibo e, una volta cresciuta, della cura dei più piccoli. Sai che si pensa siano state proprio le donne di quest’epoca a inventare delle sacche per portare i neonati, l’odierna porta bebè?

Avrai notato che la maggior parte delle persone sono destrimane. Si pensa che ciò derivi dal fatto che, sin dall’epoca preistorica, le donne usassero stringere i propri bambini contro il cuore, in modo che il battito li confortasse. Questo faceva sì che tenessero impegnato il braccio e la mano sinistra, ritrovandosi con quella destra libera per svolgere le altre occupazioni

Storia delle donne. Per uno sguardo nuovo e inclusivo sul mondo di oggi. Ediz. a colori

3 milioni di anni fa, i primi uomini erano in grado di costruire utensili di pietra con cui cacciare. 2 milioni di anni fa, gli uomini camminavano ormai in posizione completamente eretta e avevano scoperto il fuoco. 1 milione di anni fa, gli uomini si organizzavano in piccoli gruppi e realizzavano indumenti da... Sì, ok, ma le donne? Dov'erano intanto le donne?

Se invece fossi nata nell’antico Egitto, saresti potuta diventare scriba, sacerdotessa, o avresti potuto intraprendere la professione medica (sempre solo se appartenevi a una famiglia di un’elevata classe sociale, ahimè). Le cose non sono granché cambiate nella civiltà greca, la quale, pensate, ha dato vita alle prime olimpiadi nel 776 a.C., ma le donne vi sono state ammesse solo nel 1900! Anche se fossi nata più avanti nel corso dei secoli, durante il Medioevo o l’età moderna, avresti faticato un po’ per diventare chi volevi: un poco di indipendenza era concessa solo a coloro che erano nate in famiglie molto ricche e importanti.

Questo volume ripercorre, dal Paleolitico fino a oggi, la storia delle donne, mostrandoci il ruolo che esse hanno occupato nel corso dei secoli, spesso purtroppo subordinato all’uomo, e presentandocene però anche molte che hanno avuto grande importanza per la nostra storia: da Cleopatra a Trotula de Ruggiero, da Lavinia Fontana a Mary Wollstonecraft, da Rosa Parks a Marie Curie.

Madame Roland, nata Jeanne-Marie “Manon” Philipon, fu una nobildonna parigina di grande cultura e sostenitrice degli ideali rivoluzionari. Il suo salotto era frequentato dalle menti illuministe più brillanti e, allo scoppiare della Rivoluzione francese, divenne luogo d’incontro del gruppo politico dei girondini. Durante le riunioni, Madame Roland non si accontentava del ruolo di padrona di casa, ma animava le discussioni e influenzava con i suoi interventi opinioni e decisioni dei suoi ospiti

Grandi donne si sono succedute nel corso della storia, raggiungendo tante importanti conquiste: nel XVI secolo le donne occidentali hanno iniziato a poter recitare a teatro (prima i ruoli femminili erano interpretati da uomini!), nel 1828 venne indetto il primo sciopero operaio femminile che aprì la strada alla costituzione di un sindacato femminile; pensiamo anche alle suffragette, che si batterono per il diritto di voto o al ruolo importante assunto dalle donne italiane nella Resistenza.

E tu, bambina del mondo di oggi? Potresti guardarti intorno e vedere che c’è ancora molto da fare: tante donne nel mondo sono ancora subordinate a padri e mariti, altre lottano per un’istruzione adeguata, per essere pagate quanto gli uomini, per ricoprire posizioni di potere: lo sai che in Italia non abbiamo mai avuto una Presidente del Consiglio o della Repubblica donna?

La storia delle donne è una storia parallela a quella dell’uomo: il contributo femminile, in ogni epoca, è stato importantissimo e vitale. Il problema? Non è mai stato correttamente riconosciuto, per questo la storia delle donne è, purtroppo, anche una storia dove i diritti calpestati e le differenze con gli uomini sono ben evidenti e questo libro, giustamente, ci racconta ciò che è stato senza menzogne. Non dobbiamo però lasciarci scoraggiare da questo, anzi: è importante vedere da dove eravamo partite per capire meglio l’importanza di dove siamo arrivate e di ancora quante cose possiamo raggiungere in futuro! Sono da esempio le tante donne che vengono raccontate in questo volume che, sfidando le convenzioni sociali, si sono affermate professionalmente e storicamente. La storia delle donne è, in fondo, una storia di riscatto a cui puoi prendere parte anche tu, bambina del mondo di oggi, inseguendo i tuoi sogni senza farti intimorire da nessuno.

Invita le autrici a scuola

Prima Effe. Feltrinelli per la scuola propone l’incontro con gli scrittori per trasformare la lettura in un’esperienza indimenticabile, per avvicinare gli studenti ai grandi temi dell’attualità offrendo la possibilità di confrontarsi con chi quelle storie le ha scritte. Un viaggio straordinario e a portata di mano, nel mondo e in se stessi. Per organizzare un incontro scrivi a mailto:info@primaeffe.it

Altri consigli di lettura 

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto al carrello devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto alla lista dei desideri devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto al carrello correttamente

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto alla WishList correttamente