Strade di carta

Inconsapevolezza del coraggio

Illustrazione di Gaetano Di Riso, 2021

Illustrazione di Gaetano Di Riso, 2021

Il libro di cui hai bisogno si trova accanto a quello che cerchi

Aby Warburg

Silenzioso, errante, fatto di forza e debolezza, così immagino sia quel coraggio inconsapevole che ci guida in quelle scelte spesso irrazionali, a volte dolorose, capaci di definire la nostra stessa esistenza. Cinque libri, cinque storie per raccontare quel coraggio nascosto dietro le scelte della vita.  

  “La femmina è una brocca e chi la rompe se la piglia”. È in questa frase, che ritroviamo già nelle prime pagine del libro Oliva Denaro, scritto da Viola Ardone, che si racchiude tutta l’ipocrisia di una legge fortemente discriminatoria, quella del “codice d’onore” che, sebbene apparentemente votata alla difesa delle vittime, non faceva altro che privarne la libertà restituendole al proprio carnefice e a una vita senza voce. Tutto ciò era accettato in silenzio senza potersi opporre perché un matrimonio riparatore, agli occhi delle giovani vittime, avrebbe restituito loro quell’identità e quel riconoscimento sociale che solo l’essere moglie poteva dare. Questo sarebbe stato il destino di Oliva se, con un coraggio di cui non aveva la consapevolezza, non si fosse opposta a quella vita e a quel futuro già scritto: una scelta impensabile per quegli anni, ma indispensabile. Ispirato alla storia di Franca Viola, la prima donna che negli anni Sessanta si oppose al matrimonio d’onore, il libro racconta la storia di Oliva, poco più che una ragazzina, che vive quotidianamente le contraddizioni dell’essere donna in una società bigotta dove è necessario seguire le rigide regole materne e avere una mente libera, curiosa, aperta alla conoscenza e al sapere. Sebbene rassegnata all’idea di quel futuro già definito, sarà il ritrovarsi vittima a condurla alla sua scelta, alla necessità di opporsi a quel sistema che l’avrebbe resa vittima due volte. Oliva sceglie di non essere moglie del suo aggressore, sceglie la libertà con tutte le sue difficoltà, sceglie di uscire dal silenzio delle donne e di parlare, sceglie di chiedere giustizia per lei e per tutte noi che oggi viviamo quella libertà figlia del suo coraggio.

Un coraggio inconsapevole è quello raccontato da Marco Balzano nel suo libro L’ultimo arrivato, il coraggio che ha guidato la scelta di Ninetto e di tutti quei “picciriddi” che negli anni Cinquanta lasciarono le loro terre d’origine alla ricerca di un futuro in un Nord sconosciuto che sembrava poter rappresentare un’opportunità di vita. Ninetto, nove anni, soprannominato “pellerossa”, nella testa tante poesie imparate a menadito nei pochi anni di scuola elementare, lascia San Cono, paesino della Sicilia, per andare in una sconosciuta Milano. “A nove anni (…) uno preferirebbe sempre il suo paese (…) ma c’è un limite a tutto e quando la miseria ti sembra un cavallone che ti vuole ingoiare è meglio che fai fagotto e te ne parti, punto e basta”. Ninetto è la storia di bambino non più bambino che la vita da migrante ha reso uomo prima di essere uomo. Leggere le pagine di questo libro mi ha permesso di accompagnare Ninetto nel viaggio della sua vita, tra le tante strade percorse, nei suoi lavori da galoppino, manovale, operaio e nella scoperta dell’amore e nella nascita della sua famiglia. Un viaggio in quel coraggio necessario per affrontare la paura, la speranza, la scoperta, la delusione, la sofferenza, l’amore e tutte quelle emozioni che le parole di una vita intera possono raccontarci.

Quanto coraggio nel sopportare il dolore squarciante per la perdita della propria famiglia, un coraggio soffocante.  Avrebbe dovuto essere un giorno di festa, ma l’odio e la vendetta distruggeranno la vita di Lydia, Luca e della loro famiglia. Il libro Il sale della terra di Jeanine Cummins racconta la storia di Lydia e Luca in fuga dalle luci e ombre della città di Acapulco, ormai troppo crudele. Cosa può trasformare una libraia dedita alla famiglia, al suo lavoro e ai suoi libri in una migrante in fuga, che cerca di mettere in salvo la sua vita e quella di suo figlio, unici superstiti alla furia omicida di un commando di Narcos? Quale bene supremo è stato violato al punto tale da farla diventare l’unico obiettivo di quel boss nascosto dietro le pagine di un libro di poesie? Quanto coraggio occorrerà a Lydia e Luca per sopravvivere? Una madre e un figlio alla ricerca della salvezza attraverso la via dei migranti per poter lasciare il Messico e raggiungere il confine. Ogni singola scelta li condurrà a vivere esperienze di grande coraggio, come saltare al volo sul treno merci da tutti chiamato “la Bestie” o attraversare il deserto. Sarà un viaggio lungo ed estenuante al quale non erano in alcun modo preparati, dove solo il loro reciproco sostegno rappresenterà la forza per proseguire dopo ogni difficoltà.  

Le vite si intrecciano nei luoghi di Holt, scenario del libro Il canto della pianura di Kent Haruf, romanzo corale che racconta la vita nella sua semplicità e la forza delle scelte di coraggio dei suoi protagonisti. Fra tutti ci sono i due anziani fratelli Maccheroni, allevatori da quando erano poco più che adolescenti, che scelgono di accogliere nella loro casa e nella loro vita solitaria una giovane ragazza prossima al parto, stravolgendo così la loro esistenza isolata e da sempre scandita unicamente dal ritmo del lavoro. Quella che poteva sembrare una follia era solo l’inizio di una vita insieme: Holt aveva una nuova famiglia.

Laura, Alina e Doris, tre donne e tre storie per riflettere sull’essere donna e madre dei nostri tempi. La figlia unica di Guadalupe Nettel è un libro coraggioso che non ha paura di raccontare attraverso le esperienze di queste tre donne le difficoltà della vita e delle sue scelte. Decidere di non voler avere figli, scegliere di essere madre di una bambina che forse non nascerà mai, crescere da sola un figlio e rendersi conto di non farcela sempre, rappresentano scelte difficili non sempre semplici da condividere. Tre vite che si intrecciano con le loro storie in un unico racconto sul coraggio dell’amore.

I libri consentanei di Grazia Prota

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto al carrello devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto alla lista dei desideri devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto al carrello correttamente

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto alla WishList correttamente