La redazione segnala

Al via BookCity Milano 2022: gli appuntamenti e i protagonisti da non perdere

@ Bookcity Milano

@ Bookcity Milano

L’undicesima edizione di BookCity Milano 2022 è ufficialmente iniziata.

Dopo la conferenza stampa a cui Maremosso aveva partecipato con grande entusiasmo per segnalarvi tutte le novità e gli eventi che avrebbero popolato la capitale meneghina, il 16 novembre si è tenuto l’evento di apertura presso il Teatro dal Verme di Milano.

Tra gli ospiti che si sono alternati sul palco durante la serata condotta da Giovanna Zucconi, centrale e comune è stato il ruolo che la letteratura ha da sempre nell’ “Indagare l’animo umano”, tema cardine dell’evento. 

Piergaetano Marchetti, il presidente dell’Associazione BookCity Milano, ha dato il via alle danze con un caloroso benvenuto e parole che hanno colto nel segno.

Si dice solitamente che quantità non è sinonimo di qualità. Per BookCity, invece, quantità è qualità

Piergaetano Marchetti

Marchetti ha svelato al pubblico il vasto repertorio di partecipanti alla Festa del libro e della letteratura, tra cui teatri, carceri, circoli culturali, università, biblioteche, e su quest’ultimo pone un punto interessante e per nulla trascurabile. Biblioteche civiche e di condominio, «sì, anche di condominio» evidenzia, hanno preso il loro posto in questo reticolo di cultura. Da luoghi di isolamento e degrado, grazie all’impegno dell’Amministrazione Comunale, gli scantinati sono diventati biblioteche e «l’utopia diventa realtà».
I quartieri vivono, e vivono di cultura.

Il libro è informazione, divertimento, fantasia. Capire cosa siamo, cosa non siamo, cosa vogliamo e cosa non vogliamo, per citare Montale

Piergaetano Marchetti

Il sindaco di Milano Giuseppe Sala ha preso poi il posto del presidente Marchetti, con un profondo discorso in inglese rivolto all’ospite d’onore Karl Ove Knausgård, scrittore norvegese di grande rilievo, al quale ha dedicato sentite parole definendo il suo un «messaggio universale tra le culture» e affermando che il Sigillo della Città che di lì a poco gli avrebbe conferito, avrebbe rappresentato il «simbolo dell’ammirazione al suo talento».

Palpabile e sincera è stata la reazione di Knausgård, dettosi onorato e attribuendo a BookCity un grande riconoscimento.

© BookCity Milano

Scrivere un libro vuol dire allontanarsi dalla società, dare le spalle al mondo e restare soli. Anche leggere dovrebbe essere così, ma con quello che accade tra gli eventi di BookCity, non lo è. Come è possibile? Perché la letteratura è magica. Ci connette con tempi, culture e persone diverse. BookCity contribuisce a rendere possibile tutto questo

Karl Ove Knausgård

Il grande scrittore norvegese, oggi tra i più importanti nel panorama letterario europeo e autore de La mia lotta, ciclo di romanzi basati sulla sua vita, è stato raggiunto da Emanuele Trevi, Premio Strega 2021 con Due vite, per una piacevole chiacchierata assistita dall’interprete Sonia Folin.

Durante il dialogo, Trevi si è soffermato sull’ultimo libro di Knausgård: La stella del mattino, definendolo un romanzo corale in cui 9 personaggi si aprono al lettore in prima persona, e l’intervento partecipato dello scrittore non si è fatto attendere, ricollegandosi ancora una volta al tema di BookCity 2022: la vita ibrida.

© BookCity Milano

Quello che ho imparato scrivendo questo libro è che volevo allontanarmi da me e dal mio modo di scrivere. Se uso sempre e solo il mio punto di vista, non ho nulla di nuovo da scoprire. […] Il motivo per cui si scrive è il desiderio di scoperta

Karl Ove Knausgård

Passare da una visione all’altra, mischiare generi, tecniche, ibridare sé stessi, confondersi, per indagare più a fondo nella propria anima.

La chiacchierata tra i due scrittori si è poi evoluta in un piacevole dibattito su cosa valga la pena scrivere, quando un romanzo diventa importante, e la risposta la ritroviamo ogni volta che ne apriamo uno e ci perdiamo tra le sue pagine.

A concludere l’evento, la scrittrice Melania Mazzucco con un monologo dal nome Hybrida.
Partendo dal mondo animale, portando l’esempio e la storia del tigone, animale chimerico frutto dell’incrocio tra una leonessa africana e una tigre del bengala, ci ha condotto verso la mitologia, tenendo sempre a mente come ogni essere ibrido del calibro di una chimera, una sfinge o una sirena, mantenga un’accezione negativa.

L’ibrido è l’unione di elementi eterogenei, «sinonimo di mescolanza», e lo slittamento dell’utilizzo di questo termine da animale a uomo lo vediamo con la "razza". A inizio ‘900 gli ibridi erano uomini senza patria, senza diritti. La loro esistenza faceva vacillare il sistema, secondo i più, poiché conduceva all’estinzione. Eppure, non è così.

Siamo incroci, migrazioni, codici genetici. Sappiamo chi siamo ma non chi saremo. Il futuro ci interessa di più

Melania Mazzucco

L’evento si è concluso con l’invito a consultare il vasto numero di appuntamenti che dal 16 al 20 novembre creeranno una rete capillare attorno alla città, grazie al grande numero di partecipanti, dagli editori, a librai, scuole, giornalisti, volontari e ospiti.

In particolare vi suggeriamo alcune delle iniziative del
Gruppo Feltrinelli

CARTOLINE DA MAREMOSSO

In collaborazione con il Liceo Artistico A. Volta di Pavia e Bookcity Milano – da un’idea di PhotoSHOWall.

Le più belle illustrazioni, realizzate dagli studenti del Liceo Artistico Volta di Pavia per arricchire le rubriche Anniversari e Ricorrenze e Il Verso giusto di Maremosso, diventano protagoniste di un’esposizione temporanea, visitabile dal 16 al 30 novembre, al secondo piano della libreria laFeltrinelli Milano Piazza Piemonte - Piazza Piemonte, 2/4. e nello spazio eventi della libreria laFeltrinelli Milano Piazza Duomo.
Da Saffo a Battiato, da Lady Diana a Pasolini, da Virgina Woolf a Walt Withman… Scrittori, poeti, protagonisti della società e del mondo della cultura, interpretati dal talento e dalla sensibilità degli studenti del Liceo Artistico Volta metteranno in luce l’importanza del percorso di PCTO (ex alternanza scuola lavoro) coordinato dai professori assieme alla redazione di Maremosso.

UN SEGNALIBRO IN OMAGGIO

Un segnalibro in omaggio

Dal 16 al 30 novembre i lettori potranno trovare un originale segnalibro con alcune delle più belle illustrazioni realizzate dagli studenti del Liceo artistico A. Volta di Pavia, nelle seguenti sedi di Bookcity Milano:

• Fondazione Feltrinelli
• Palazzo Reale
• Teatro Franco Parenti
• Teatro Dal Verme
• Museo della Scienza e della Tecnica
• Laboratorio Formentini + Centro Internazionale Brera

BOOKS AND THE CITY

Nelle Feltrinelli di Milano l'installazione del collettivo LibriBianchi per BookCity

I libri come mattoni che, uno sopra l’altro, contribuiscono a ridisegnare e a dare nuova consistenza all’architettura di Milano: dal bosco verticale a Generali Towers di Zaha Hadid, dal Duomo alla Torre Velasca, lo skyline della città si trasforma in grattacieli e palazzi fatti di libri, per ospitare una nuova e auspicata comunità di lettori.

In occasione dell’edizione 2022 di BookCity Milano, protagonista il collettivo LibriBianchi, al quale laFeltrinelli ha affidato l’installazione site specific dal titolo “Books and The City” che animerà le vetrine dell’edificio disegnato dagli architetti Herzog&DeMeuron e della Feltrinelli di corso Buenos Aires dal 17 novembre fino a conclusione della kermesse.

Ibs.it, laFeltrinelli.it e Maremosso sono media partner di BookCity.

Ti potrebbero interessare

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto al carrello devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto alla lista dei desideri devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto al carrello correttamente

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto alla WishList correttamente