La vignetta del giorno

Gender gap

Gender gap: differenza di condizioni e trattamento tra uomini e donne.

Ancora oggi i sessi in ambiti come l’educazione, il lavoro, la salute, l’accesso alle attività economiche misurano una certa distanza tra di loro. Ma quanto, uomini e donne, sono distanti?

Circa 135,6 anni. È una distanza misurata in anni, non in metri il tempo che servirebbe per colmare il grande vuoto tra i sessi. Ma come! Ma non erano solo 99,5 gli anni ipotizzati?

Un tempo, forse, ma con la pandemia il divario si è allargato. Le mamme si sono occupate di più dei bambini rimasti a casa, come se i papà non sapessero farlo. I settori più in crisi sono stati quelli in cui si concentra il maggior impiego femminile. Di certo non parliamo di informatica, big data, intelligenza artificiale.

E non importa che l’Italia sia salita nella classifica dei paesi dove il gender gap è meno sentito, rimane comunque al 63° posto. Una grande sconfitta per chi lotta da anni sperando di cambiare le cose e si sente dire: “No guardi, torni tra qualche anno”.

Le altre vignette

 

Uguali, non superiori

Oggi Guido Brualdi ci parla di donne, femminismo e uguaglianza. Per cosa si lotta oggi?

Maledetti scarafaggi

Marco Caselli ci ricorda cosa vuol dire avere a che fare con gli insetti. Reagiamo tutti alla stessa maniera?

Memorie dal sottosuolo

Sono Dostoevskij, posso entrare?

Ricchi di serie B

Turisti russi e contanti: quando il Pos non funziona e scoppiano liti e urla.

Libri contro il divario 

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto al carrello devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto alla lista dei desideri devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto al carrello correttamente

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto alla WishList correttamente