Scelti per voi

La carrozza della santa di Cristina Cassar Scalia

Quel cadavere sgozzato le aveva chiuso lo stomaco al punto da farle ignorare l’ora di pranzo. Non capitava spesso, anzi non capitava quasi mai. Aveva imparato da tempo a tenere i morti ammazzati – e relativi parenti disperati – lontano dalla sua sfera emotiva. Questione di sopravvivenza

Vanina Guarrasi ritorna. Torna per la sesta volta, in un inverno siciliano che, come sempre, non risparmia nessuno. L’indagine si innesca subito dopo i festeggiamenti di Sant’Agata, nella solita Catania in cui Guarrasi si sente sempre un’estranea ma per cui, in fondo, prova tenerezza: una città di cui sta imparando un altro alfabeto. Parato davanti a lei c’è un uomo senza vita, sgozzato nella carrozza del Senato – Vanina non riesce proprio mai a chiamarla così, come i catanesi, per lei è quella della Santa. È impressionata e avvolta in una storia di poca chiarezza famigliare, di avvenenza, fascino economico forse, di scalate sociali antiche. Ma Cassar Scalia ha abituato i suoi lettori a colpi di fioretto che arrivano all’ultimo minuto, rovistano in anfratti oscuri, intuizioni scaltre e acute di chi non si lascia scappare nulla. L’intuizione e il consiglio arrivano anche in questa vicenda grazie all’occhio lucido ed esperto di Patanè, suo fidato collaboratore in pensione, una figura che si delinea sempre più protettiva, paterna quasi: è il mentore, una rappresentazione narrativa antica che appare l’unica possibile accanto a Guarrasi. Se lei è la durezza ammansita, lui è la tenerezza resistente, due elementi in equilibrio perfetto.

– Sa quanto le manca Palermo, vero? – disse Patanè. Vanina non rispose, ma dovette deglutire più volte prima che il nodo alla gola s’allentasse

La carrozza della Santa
La carrozza della Santa Di Cristina Cassar Scalia;

La notizia di un omicidio scuote Catania, gelando gli ultimi entusiasmi della piú sentita ricorrenza cittadina. Mentre nell'aria si avverte ancora l'odore acre dei fuochi d'artificio, Vanina Guarrasi è alle prese con un caso che fa scalpore.

In queste pagine l’amore per Palermo è vivissimo. L’anima di Guarrasi si divide in due, tra la mancanza e il bisogno della lontananza da ciò che Palermo ha rappresentato, rappresenta: il dolore, le radici, lo strazio, la rabbia, il bene. Vanina sente i piani delle sue priorità che iniziano a confondersi, a vacillare. La città capoluogo non è solo la sua, è quella che ha necessità di lei per affondare la lama nelle viscere della mafia, è quella da cui non è stata creduta, è la città della sua famiglia, di Paolo. E se Vanina ha abituato tutti alle sue fughe, alla decisione di sgattaiolare, qui è tentata dalla voce di sirena di Palermo, una chiamata al ritorno.

La carrozza della Santa consolida delle dinamiche per il lettore di Cassar Scalia: quell’amore per il cinema che aiuta a risolvere le indagini, i colleghi che cercano Vanina come riferimento, che vogliono imparare e farsi notare da questo capo, un appellativo che devono guadagnarsi. Ma questo sesto libro apre un varco più ampio sulle vicende interiori della poliziotta, draga i fondali della vita di questa donna d’ombra, dedita alla giustizia, affamata di riscatto, forse più stanca, ma mai arresa.

Invita l'autore a scuola

Prima Effe. Feltrinelli per la scuola propone l’incontro con gli scrittori per trasformare la lettura in un’esperienza indimenticabile, per avvicinare gli studenti ai grandi temi dell’attualità offrendo la possibilità di confrontarsi con chi quelle storie le ha scritte. Un viaggio straordinario e a portata di mano, nel mondo e in se stessi. Per organizzare un incontro scrivi a mailto:info@primaeffe.it

Le recensioni della settimana

Conosci l'autore

Cristina Cassar Scalia è originaria di Noto. Medico oftalmologo, vive e lavora a Catania. Ha raggiunto il successo con i romanzi Sabbia nera (2018), La logica della lampara (2019), La Salita dei Saponari (2020), L’uomo del porto (2021) e Il talento del cappellano (2021) – tutti pubblicati da Einaudi Stile Libero – che hanno come protagonista il vicequestore Vanina Guarrasi; da questi libri, venduti anche all’estero, è in progetto la realizzazione di una serie tv. Con Giancarlo De Cataldo e Maurizio de Giovanni ha scritto il romanzo a sei mani Tre passi per un delitto (Einaudi Stile Libero 2020).

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto al carrello devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto alla lista dei desideri devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto al carrello correttamente

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto alla WishList correttamente