Segnali di fumetto

Una Venere privata per Paolo Bacilieri

Venere privata. La prima indagine di Duca Lamberti. Copia autografata

Paolo Bacilieri segue gli attori del dramma senza melò immaginato da Scerbanenco, svelando a poco a poco le piccole storie avvolte nella nebbia della Milano criminale, complice un erotismo che accarezza indistintamente corpi e architetture

Se nobili si nasce, Duca Lamberti ha senz’altro i titoli per essere considerato nobile.
Se pure nelle sue vene non scorre sangue blu, infatti, l’appellativo “Duca” sembra attagliarsi alla perfezione a una nobiltà d’animo che ha reso questo ex medico e “poliziotto a metà”, partorito dall’immaginazione fertilissima di Giorgio Scerbanenco uno dei personaggi più amati dell’intera produzione dello scrittore.
Era scritto che prima o poi questi due campioni della narrazione si incontrassero: non di persona, certamente, essendo Scerbanenco morto nel 1969, quando Bacilieri aveva appena quattro anni: ma attraverso la propria arte, l'incontro si è alla fine celebrato, e ora che abbiamo fra le mani Venere privata di Bacilieri, possiamo dire che il tempo ne ha fatto maturare i frutti come meglio non si sarebbe potuto sperare. Tutti e due "milanesi d'adozione" (Scerbanenco, ucraino di nascita, era arrivato a Milano ancora bimbo; Bacilieri è veronese, ma vive all'ombra del Duomo oramai da molto tempo), hanno mostrato nella propria opera un gusto per l'indagine di un territorio che è allo stesso tempo urbanistico e mentale, e che si esprime attraverso la descrizione dettagliata dei particolari architettonici, delle atmosfere e dei caratteri che fra esse si muovono, operano, amano, a volte uccidono.

Scerbanenco è un milanese acquisito, come me. Quindi ha questo doppio sguardo, da un lato è molto "addentro" e dall'altro è un maniaco delle liste: i nomi delle vie, delle strade, la toponomastica...

Paolo Bacilieri

In questo graphic novel, che speriamo inaugurerà un ciclo completo dedicato a Scerbanenco da Bacilieri, godiamo di una perfetta alchimia: quella che scaturisce da due sensibilità con molti aspetti in comune. Entrambi appassionati della precisione descrittiva, Scerbanenco e Bacilieri non lasciano mai che questo sguardo analitico, oggettivo, degeneri in pedanteria.
L'alternanza di piani narrativi - sempre risolta con apparente semplicità da Scerbanenco nei suoi romanzi - diventa nelle mani del fumettista un gioco continuo di scomposizioni, découpages, zoomate e panoramiche che traghettano compiutamente le storie di Duca in uno spazio postmoderno, consapevole e divertito, che non dimentica mai la responsabilità prima del proprio mandato narrativo: la chiarezza

Uno dei motivi per cui amo Scerbanenco è che antepone i suoi personaggi al plot, alla trama, ai colpi di scena, alla struttura dei suoi romanzi. I suoi personaggi sono anarchici, non fanno mai quello che ti aspetti da loro. Proprio come delle persone vere!

Paolo Bacilieri

Per chi ami dunque le storie create attorno a caratteri forti, indipendenti al punto da subordinare la volontà del narratore alla propria, risaltando sulla pagina come figure credibili, vive, in tre dimensioni, Duca Lamberti e la sua co-protagonista Livia Ussaro diverranno presto dei cari amici, personaggi dei quali avremo voglia di sapere sempre di più
Insomma, Venere privata è un gran bell'exploit per Paolo Bacilieri, che dopo averci raccontato le luci e le ombre proiettate dalla Torre Velasca tutt'attorno a sé, dialoga con un altro grande narratore a distanza di anni ma senza avvertire la fatica del tempo trascorso, che diventa anzi l'asse attorno al quale il fumettista imbastisce - con consumata maestria - un gioco raffinato e divertente... un po' come quelli che faceva da bambino, mentre Scerbanenco allestiva i suoi teatrini letali, coi trenini e soldatini. 

Venite a scoprire la nostra intervista e non mancate di accaparrarvi la vostra Venere privata, in copia personalizzata da Bacilieri per voi.  

Altri segnali di fumetto

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto al carrello devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto alla lista dei desideri devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto al carrello correttamente

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto alla WishList correttamente