Arrivi e partenze

Robert Darnton: in un mare di libri, assieme ai pirati

PER VEDERE IL VIDEO CON I SOTTOTITOLI IN ITALIANO ABILITARE L'OPZIONE "SOTTOTITOLI" DIRETTAMENTE DALLE IMPOSTAZIONI DEL VIDEO

Non stupisce che Robert Darnton abbia dedicato uno dei suoi studi più celebri a quello che egli stesso definì come Il grande massacro dei gatti: proprio come queste creature, a lungo perseguitate per la loro grazia sovrannaturale, Darnton ha un che di sornione, quando sorride.
Gentile, curioso, coltissimo, Darnton ha un modo di affascinare l'interlocutore che attinge direttamente alla sua autorevolezza, ma poggia anche sulla passione e la simpatia che questo grande accademico e scrittore riesce a comunicare e trasmettere. 

Editori e pirati
Editori e pirati Di Robert Darnton;

Non c’è dubbio: è all’immenso potere dei libri che si deve la diffusione dell’Illumini­smo. Ma come si spiega la loro forza dirompente in un’epoca in cui non esisteva la libertà di stampa?

Chiunque oggi voglia capire come i libri abbiano plasmato la cultura europea - e l'abbiano fatto irradiando il loro potenziale a partire dal momento storico della Rivoluzione Francese - trova nei saggi di Darton la migliore compagnia che si possa immaginare. 
Sempre narrativo nel suo approccio al testo, con un'attenzione costantemente rivolta all'uomo - era forse Pascal che soleva dire "Quel che interessa maggiormente all'uomo è l'uomo stesso" - Darnton accompagna a queste qualità una erudizione in divenire, capace di rimettere in discussione quanto già dato per acquisito di fronte a nuove scoperte o a diramazioni inattese. 

I censori all'opera
I censori all'opera Di Robert Darnton;

Romanzi a chiave che svelano gli intrighi di corte, opere troppo fiacche quanto a faziosità socialista, storie d'amore in bengali da cui traspare l'odio per la dominazione inglese, e poi censori ormai insofferenti del loro lavoro, poliziotti sulle tracce di testi proibiti e appassionati bibliotecari indiani: sono solo alcuni dei protagonisti, di carta e in carne e ossa, di un libro dagli obiettivi non meno semplici che audaci - ripensare l'idea stessa di censura.

Alla ricca bibliografia (nel nostro paese pubblicata in larga misura da Adelphi), si aggiunge oggi un tassello importante, perché con Editori e pirati Darnton compie un vero e proprio exploit nella saggistica dedicata alle origini del concetto di copyright e alla diffusione clandestina dei saperi nell'Età dei lumi.
I pirati, è la tesi alla quale Darnton dà corpo col suo libro, furono imprenditori che seppero trarre vantaggio da una situazione normativa e culturale ancora incerta, quanto all'acquisizione dei diritti per la traduzione delle opere in paesi diversi da quelli in cui furono pubblicate in origine: ma spesso questi uomini d'affari trovarono terreno fertile per i loro commerci... negli autori stessi! 
Fra questi autori, ci sono anche degli insospettabili: venite a sentire cosa racconta Darnton a proposito dei rapporti fra Voltaire e il suo editore svizzero. 
Nella nostra intervista, che siamo felici di poter condividere coi lettori di Maremosso, facciamo conoscenza di uno storico appassionato e la cui curiosità è contagiosa. E le sue idee su copyright, proprietà intellettuale e cultura europea sono tutt'altro che puramente accademiche.
Venite a tuffarvi in un sapere che consola e illumina, assieme al Professor Darnton.

Altre interviste che potrebbero interessarti

Conosci l'autore

Robert Darnton (1939) è uno storico statunitense. Si laurea nel 1960 ad Harvard, dal 1972 è professore di storia presso l'Università di Princeton. Si è occupato prevalentemente di storia culturale della Francia prerivoluzionaria, con particolare attenzione alle forme di diffusione della cultura nella società dell'epoca: stampa e pubblicistica clandestina, letteratura satirica e pornografica, panflettistica. È ritenuto uno dei maggiori conoscitori della Francia del XVIII secolo, tanto da ricevere la prestigiosa nomina di chevalier de la légion d’honneur (1999) come riconoscimento per il suo lavoro. Ha ottenuto il Gutenberg prize nel 2004, mentre nel 2007 è stato nominato direttore dell'Harvard University Library.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto al carrello devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto alla lista dei desideri devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto al carrello correttamente

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto alla WishList correttamente