Book Pride Milano: la fiera dell'editoria indipendente

Illustrazione © Antonio Pronostico

Illustrazione © Antonio Pronostico

La fiera dell’editoria indipendente torna a Milano dopo un periodo di blocco forzato a causa della pandemia. Dal 4 al 6 marzo 2022, quindi, si torna a parlare di libri e quest’anno lo si fa in una nuova location: gli spazi di Superstudio Maxi di Milano, un’ex fabbrica siderurgica.

La nuova sede, a pochi metri dalla fermata MM di Famagosta, è il più grande open space totalmente sostenibile della città ed è un centro polivalente multiculturale, nato per ospitare eventi di questo genere. Novità anche nella squadra che ha organizzato la fiera, un team editoriale giovane e dinamico che è il simbolo del nuovo modo di fare editoria indipendente. Fra tanti che hanno dato il proprio contributo, citiamo almeno qualche nome: Federica Antonacci, Anastasia Martino, Federica Principi, Raffaele Riba, Alice Spano.

La manifestazione, con un calendario di incontri articolati su tre giorni, vedrà la partecipazione di circa 200 case editrici indipendenti, di dimensioni variabili e afferenti a diversi ambiti editoriali. Gratuita per i visitatori fino alla scorsa edizione, la fiera da quest'anno richiederà un biglietto di ingresso, i cui proventi garantiranno l'implementazione di nuove proposte e servizi per i visitatori. Gli organizzatori, però, hanno fortemente voluto un prezzo basso per i biglietti (6 euro il giornaliero o 11 euro per l’abbonamento all’intero evento), testimoniando così una sensibilità e un’attenzione più che benvenute, di questi tempi, alle categorie più fragili di lettori e all’accessibilità della fiera. Gli under 14 e gli over 65, comunque, continueranno ad entrare gratuitamente.   

Circa 200 saranno gli incontri e le presentazioni, articolati secondo diversi filoni tematici.
Eccoli: le dediche, vivere tutto da tutti i lati, prossimità, alleanze, parole di canzoni, arte di moltiplicare i libri. Particolare attenzione sarà dedicata, com'è tradizione di BookPride, alle professioni del libro.

Tema portante di questa sesta edizione saranno le Moltitudini, cioè la pluralità di voci e di sguardi dell’editoria indipendente. Saranno indagate le forme della collettività, umane e non, i legami, le alleanze e la collaborazione.

Eventi speciali saranno dedicati al ricordo di Pier Paolo Pasolini, in occasione dei cento anni dalla sua nascita, anche attraverso la testimonianza di Dacia Maraini, il cui "Caro Pier Paolo" è in uscita il primo marzo per i tipi Neri Pozza (a brevissimo la nostra intervista esclusiva) e l'intervento di Davide Toffolo, fumettista e musicita (anima dei "Tre allegri ragazzi morti") che all’intellettuale friulano si è ispirato per una graphic novel.

L’immagine-simbolo di Book Pride 2022 è stata creata da Antonio Pronostico, tra gli illustratori più accattivanti del panorama editoriale italiano. Rappresentante dell’editoria indipendente italiana, patrimonio culturale unico al mondo che ha quasi il 50% del valore del mercato del libro, Book Pride è promossa da ADEI, Associazione degli editori indipendenti e dall’Associazione Book Pride. È organizzata da Book Services.

Quando:
4-5-6 marzo 2022
10.00-20.00 (orario continuato)

Dove:
Via Moncucco 35, Milano (MI)

Le altre news

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto al carrello devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto alla lista dei desideri devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto al carrello correttamente

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto alla WishList correttamente