Chi ha tradito Anna Frank: ritirato libro di Rosemary Sullivan

Chi ha tradito Anna Frank, in lingua originale Het verraad van Anne Frank, scritto dalla canadese Rosemary Sullivan è stato ritirato dal mercato proprio dal suo editore, l’olandese Ambo Anthos. Uscito in occasione della Giornata della Memoria, appena a gennaio scorso, il libro è stato ritenuto non veritiero, anzi, offensivo. Ma vediamo il perché.

Alcuni esperti indipendenti avrebbero smentito la ricostruzione fatta dalla biografa canadese della vicenda della ragazza ebrea, autrice del famoso diario e morta all’età di 15 anni nel lager di Bergen-Belsen.

Come si intuisce dal titolo, il libro voleva far luce sull’identità di chi, all’epoca, tradì Anna Frank, denunciandola e condannandola alla fine nel campo di concentramento. La ricerca alla base della ricostruzione è durata sei anni ed è stata condotta da una squadra di storici ed esperti. Frutto dell’indagine è stato un nome: Arnold van der Bergh, un notaio ebreo. Sarebbe stato lui il responsabile dell’arresto e della successiva deportazione di Anna Frank. Ma ne siamo veramente sicuri? All’85%, o almeno, così dice chi ha scritto queste pagine.

I malumori riguardanti questo titolo non scoppiano solo ora con il ritiro del titolo da parte dell’editore olandese, ma sono cominciati già alla sua pubblicazione. In particolare, il testo è stato criticato già alla sua uscita da molti esperti della Shoah e da numerosi storici. Johannes Houwink ten Cate, docente universitario esperto di storia della Shoah, non è mai stato convinto dell’identità del traditore, tanto da dire: “Per grandi accuse servono grandi prove. E non ve ne sono”.

Ma non è il solo. Anche il Fondo Anne Frank che ha sede in Svizzera aveva individuato nell’indagine tanti errori e l’European Jewish Congress aveva chiesto ad Harper Collins di ritirare l’edizione inglese del titolo. Il libro rischiava di offuscare la memoria dei Anna Frank e la dignità dei sopravvissuti all’Olocausto.

Non è bastato all’autrice e al team di esperti che l’hanno aiutata a indagare sulla figura del traditore affermare che nessuno aveva mai scoperto la completa verità. La probabilità molto alta individuata dalla biografa e l’individuazione di un colpevoli non sono bastati a salvare il libro.

Non sappiamo se il membro del Jewish Council di Amsterdam, Arnold van der Bergh, sia stato o meno il traditore che ha parlato, ma sappiamo di sicuro che in Olanda Chi ha tradito Anna Frank è ora non più disponibile. Tutte le copie sono state ritirate e non sono previste nuove tirature.

Le altre news

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto al carrello devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto alla lista dei desideri devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto al carrello correttamente

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto alla WishList correttamente