Diario di bordo

Casablanca  

Lunedì 28 marzo

Tutti si aspettavano il colpo di scena, il presidente dell’Ucraina che interviene in diretta alla notte degli Oscar. E invece non è successo.

Nessuno si aspettava che il presidente degli Stati Uniti Joe Biden, in visita alle truppe Nato in Polonia, si lasciasse andare al discorso meno diplomatico che si potesse fare in questo momento, praticamente chiedendo – fuori dal copione concordato, o forse no – ai russi di sbarazzarsi di Putin, “un macellaio”, una persona “che non può rimanere al potere”.

E nel mio piccolo, questa mattina non mi aspettavo di vedere la prima edizione del New York Times degna delle grandi occasioni, con la sorte di Putin profetizzata da un grande titolo a nove colonne e un editoriale dal titolo “L’evoluzione di un enigma”, con un volto del presidente della Russia molto più giovane di quanto è adesso e il sottotitolo: “Il suo tragitto lungo 22 anni, da statista a rabbioso dittatore”

Poi, proseguendo con le notizie sulla cerimonia degli Oscar, ho visto che praticamente tutti hanno fatto il tifo per l’Ucraina e ho appreso che Kiev ha annunciato che l’Armata Russa si sta ritirando da Kiev, verso una  Bielorussia sempre più instabile.

E mi sono detto, forse è una notte da ricordare, come quell’11 gennaio 1943 in cui a New York andava in scena, in anteprima, il film “Casablanca” che si svolgeva in Marocco e  preconizzava la sconfitta dei nazisti, e in tutto segreto il presidente americano Roosevelt prendeva un aereo (per la prima volta in vita sua) che l’avrebbe portato, 48 ore di viaggio, proprio a Casablanca, Marocco, per il famoso incontro con Winston Churchill che avrebbe deciso le date e i luoghi dell’attacco alla “fortezza Europa”, così chiamata perché l’Europa allora era tutta sotto il tallone di Hitler.

E mi è sembrato che, cambiati tutti i modi e i tempi, naturalmente, ci fosse un po’ di Casablanca nella giornata di ieri.

 

 

Le altre notizie del giorno

Politica, accordi segreti e gaffe

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto al carrello devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto alla lista dei desideri devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto al carrello correttamente

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto alla WishList correttamente