Here u are di Djun

Oggi m’imbatterò in una persona che diventerà molto importante per me. Memorizzate il volto di questo ragazzo. Vi dico già che, in futuro, mi innamorerò di lui. Anche se tutto questo è già accaduto… faccio ancora fatica ad ammetterlo

È così che comincia il primo volume del manhua di Djun, giovane fumettista cinese autore di Here u are.

I manhua sono i fumetti di Cina e Taiwan, il corrispettivo dei manhwa coreani e dei più noti manga giapponesi: in contrapposizione a questi ultimi, l'estetica grafica dei fumetti cinesi si caratterizza per la sua tendenza al realismo e per l’uso frequente del colore piuttosto che del bianco e nero. Inoltre, la lettura dei manhua solitamente è da sinistra a destra, il verso a cui siamo abituati anche in Occidente. Spesso i manhua nascono come webcomic, veicolati tramite social. È questo il caso di Here u are, primo webcomic cinese pubblicato da Star Comics.

Here u are. Vol. 1

Yu Yang è uno studente amichevole e sicuro di sé ed è fra i responsabili dell’accoglienza delle nuove matricole del suo campus. Un giorno si ritrova a dare il benvenuto ai nuovi studenti arrivati, fra cui c’è anche Li Huan, un ragazzo dall’atteggiamento piuttosto schivo…

Mentre i manga vivono nella loro celebrità e i manhwa - di cui forse il più famoso è il nerissimo Killing Stalking di Koogi - godono della nuova popolarità della cultura coreana, la cosiddetta Korean wave, i manhua si stanno affermando soltanto negli ultimi anni in tutto il mondo. Ottimo quindi segnalare questo Here u are, uno dei pochissimi manhua usciti in Italia di genere "boy’s love".

Yu Yang, uno studente al secondo anno di università, ha l'incarico di facilitare l'integrazione delle nuove matricole nel campus universitario. Incontra così Li Huan, un neofita misterioso. La storia inizia e noi sapremo già come andrà a finire: è Yu Yang a rivelarlo: si innamorerà di quel ragazzo taciturno e all’apparenza arrogante.

Yu Yang, nonostante le voci che lo circondano (Djun è particolarmente abile nel sottolinearle, facendone percepire l’ironia e anche la segreta drammaticità) è un ragazzo socievole, che parla apertamente della omosessualità. Li Huan, al contrario, non rivela niente di sé, sempre chiuso nella sua apparente riservatezza, mostra senza rivelare una ferita segreta che all’inizio non è possibile comprendere.

Si tratta di un "boy’s love" molto legato agli stilemi del genere - un ragazzo estroverso e uno misterioso, un ragazzo socievole e uno dal passato difficile, pianoforti, campus, insomma tutta quell’atmosfera tipica dei fumetti BL - tuttavia, risulta originale per ritmo, età dei protagonisti (quasi sempre nei "boy’s love" si parla di ragazzi del liceo o di uomini adulti) e scelta di raccontare la storia come un lungo flashback di Yu Yang. Ricorda le atmosfere di quello che è ormai un manga classico del genere shounen-ai e scolastico, il meraviglioso Compagni di classe di Asumiko Nakamura.

Il tratto di Djun, poi, è davvero una gioia per gli occhi, così come i colori molto vibranti e accesi che utilizza per le tavole.

Uno slow burn narrativo che si riflette bene nelle pause tra le vignette, in intere pagine dedicate a illustrazioni mute.

Here u are è un ottimo gateway, una porta per scoprire questo genere di fumetti e per iniziare ad esplorare il formato manhua. Una storia sempre in equilibrio, delicata, che è già diventata un piccolo cult in Cina, e che tiene incollati alle pagine in attesa del prossimo volume!

Here u are. Vol. 2

In arrivo il prossimo 30 gennaio il secondo volume della serie. Come si evolverà la relazione fra i Yu Yang e Li Huan?

Vi potrebbe interessare

La posta della redazione

La posta della redazione

Hai domande, dubbi, proposte? Vuoi uno spiegone?
Scrivi alla redazione!

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto al carrello devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto alla lista dei desideri devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto al carrello correttamente

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto alla WishList correttamente