Diario di bordo

Covid, dalla Cina arriva la variante Medioevo

Mercoledì 11 gennaio 2023

Oggi, quando credevamo ormai di esserne fuori, ci sono arrivate addosso zaffate di Medioevo.
Vengono dalla Cina, dove si scoprono lazzaretti e crematori che lavorano a tutto spiano, un regime che difficilmente riuscirà a sopravvivere al proprio fallimento e la previsione di cento milioni di morti nel prossimo futuro.

Sì, non è un errore: cento milioni di esseri umani.

Il motivo ormai si sa: fallita completamente la strategia autoritaria di Xi Jinping i cinesi sono scesi in piazza e, siccome non si poteva ucciderli come venne fatto a Tien An Men, il regime ha concesso il “laissez faire”: tutti liberi di circolare – e di lavorare, soprattutto! -  ben sapendo che le vaccinazioni erano state pochissime.
E così, milioni si sono infettati e adesso si aspetta con terrore il 22 gennaio, il Capodanno Lunare, data in cui i cinesi di città andranno ad infettare i cinesi di campagna, ovvero i loro parenti più vecchi e più poveri. E il totale, si prevede, potrebbe essere appunto di cento milioni di morti…

Resterà in Cina, tutto questo? Pare proprio di no. E, dal momento che il nostro governo strizza l’occhio al “laissez faire” e ai No vax… beh, speriamo che si ravveda, anche se si tratta di andare contro al proprio elettorato.

A questo proposito segnalo qui uno studio americano (lo trovate facilmente in rete), che credo vi stupirà: il tema è quanto c’entra la politica con l’epidemia; o - se volete - quanti ne può uccidere la politica.

I professori Jacob Wallace e Paul Goldsmith-Pinkham delle Università di Harvard e Yale hanno pubblicato due mesi fa il primo studio di largo impatto sul tema.
Hanno analizzato 600.000 casi di morte dal 2018 al 2021 negli stati dell’Ohio e della Florida, calcolando la quantità di morti “oltre la norma statistica”.
Hanno poi schedato i deceduti a seconda della loro affiliazione politica (in America la stragrande maggioranza dei cittadini la dichiara insieme al codice fiscale) scoprendo quanto segue: negli anni pre-Covid e all’inizio dell’epidemia Democratici e Repubblicani morivano in uguale maniera. Dopo l’introduzione della vaccinazione (quasi) obbligatoria, i Repubblicani sono morti in una percentuale del 76 per cento maggiore di quella dei Democratici, con la differenza che è salita tra chi ha fatto solo la prima dose e quelli che hanno fatto anche la seconda e la Terza. Il motivo? I Repubblicani si sono vaccinati di meno. E perché non si erano vaccinati? Perché avevano ascoltato i consigli dei grandi capi del loro partito più di quelli degli scienziati. Ecco.

Mi fermo qui. 

Libri per approfondire

#Comunicare i #vaccini per #salute pubblica

Di Daniel FiacchiniGiancarlo IcardiPier Luigi Lopalco | Edra, 2018

Quello che possiamo imparare in Africa. La salute come bene comune

Di Dante CarraroPaolo Di Paolo | Laterza, 2021

Pandemic Politics

Di Thomas B. PepinskyShana Kushner GadarianSara Wallace Goodman | Princeton University Press

Potrebbero interessarti anche

La variante brasiliana

Il golpe è ormai endemico, come dimostra quel che è accaduto a Brasilia

 Immagine tratta dal libro "Dopo" di Licia Pinelli, Enciclopedia delle Donne, 2016

Auguri alla donna che ha fatto grande Milano

Il 5 gennaio Licia Rognini Pinelli, vedova di Giuseppe Pinelli, ha compiuto 95 anni.

Quando la destra si rompe

Il Partito Repubblicano è in crisi profonda. Una lezione per la destra italiana?

L’assassino e l’amante del “Migliore”

Antonio Pallante è morto a 99 anni. Nel 1948 sparò a Togliatti

Silenzio su piazza Fontana

In occasione dell'anniversario dei funerali di Stato, un ricordo di Giorgio Bocca

Piazza Fontana, meglio così

Ieri cadeva l'anniversario della strage di Piazza Fontana: non una parola da Meloni e La Russa in merito

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto al carrello devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto alla lista dei desideri devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto al carrello correttamente

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto alla WishList correttamente