Il pane quotidiano

Le micidiali pere volpine

Illustrazione di Noor El Hajjeh studentessa presso l'Istituto Europeo di Design di Milano, 2022

Illustrazione di Noor El Hajjeh studentessa presso l'Istituto Europeo di Design di Milano, 2022

Ascolta il podcast (durata 5'12'')

Quando l'inverno si fa più cupo e struggente il bisogno di conforto, ecco quella è la stagione della pera volpina

Si parla tanto dei "sapori dimenticati", li si spaccia per qualcosa da riscoprire, un bene prezioso da vendere a caro prezzo. Eppure i contadini, generazione dopo generazione, si sono faticosamente affrancati da quei sapori agri, selvatici, poco nutrienti di cui dovevano necessariamente nutrirsi. Le pere volpine sono tra questi cibi "antichi", ma sono tutt'altro che prelibate, sono dure come pietra, in bocca sembrano ferro arrugginito. Gli stessi maiali fanno fatica a mandarle giù. E allora lasciamo che siano i ricchi creduloni a provare a cibarsene, quelli a cui i sapori dimenticati sembrano interessanti perché non hanno nulla da ricordare, perché i loro progenitori non sapevano nemmeno cosa fossero le pere volpine. Agli altri, che faticosamente quei sapori li hanno dimenticati, suggeriamo pere più dolci, come le abate o le pere conference, non a caso dette "paradisine". 

L'intervista a Maurizio Maggiani

Altri podcast di Maurizio Maggiani

I libri di Maurizio Maggiani

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto al carrello devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto alla lista dei desideri devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto al carrello correttamente

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto alla WishList correttamente