Pelo e contropelo

La ragazza che cancellava ricordi: il giallo tinto di rosa di Chiara Moscardelli

Non ho segreti, perché ho scritto tutto quello che dovevo scrivere: le mie lettrici conoscono tutto di me e il mio psicologo anche. È un comportamentista, analizza il mio modo di comportarmi… che è tutto sbagliato, quindi ha un bel daffare, il poveretto

Chiara Moscardelli è autoironica come le sue protagoniste.
Diete, vita da single, peso forma e social media: nessun argomento è tabù, anche perché – come ammette lei stessa – tutto quello che ha da dire lo scrive nei suoi romanzi.

L’ultimo è La ragazza che cancellava i ricordi, la storia di una tatuatrice ossessionata dall’idea di perdere la memoria. Tanto abile nell’usare armi da fuoco quanto invece impacciata nell’ambito della sua vita sentimentale, Olga preferisce tenere gli uomini alla larga, anche perché ormai si è convinta che non troverà mai la persona giusta.

La ragazza che cancellava i ricordi
La ragazza che cancellava i ricordi Di Chiara Moscardelli;

Olga ha trentanove anni, abita in un paese al confine con la Svizzera ed è ossessionata dalla paura di perdere la memoria, com'è successo a sua madre. È stata lei a chiamarla come la Čechova, ma se l'allieva di Stanislavskij era corteggiatissima, Olga ha sempre diffidato dei maschi. Olga è cresciuta isolata come aveva deciso suo padre, che l'ha iniziata all'arte del combattimento.

Se non fosse che un giorno, suo malgrado, si trova coinvolta in un’indagine relativa a delle misteriose sparizioni… intrecciando una trama che riesce a essere il mix fra Bridget Jones e Memento di cui non sapevamo di avere bisogno, Chiara Moscardelli ci regala un giallo (auto)ironico e brillante come lei, che non appena arriva sul set dell’intervista esordisce così:

Che vento c'era fuori? Fossi stata più magra sarei volata via

Ma Chiara Moscardelli si tiene ben lontana dal cliché che vorrebbe una donna acerrima nemica di tutto il resto del genere femminile, e ammette di non provare invidia verso chi è più attraente o più in forma di lei.
A partire da Jennifer Lopez – “la donna più bella del mondo” – verso la quale la scrittrice prova quasi un timore reverenziale:

Spesso le donne provano invidia davanti alla bellezza delle altre, io invece ne sono estasiata. Quindi lunga vita a JLo! Mi diverte seguirla sui social e vedere come sta invecchiando lei e come sto invecchiando io. Jennifer mi dà una pista

Perché nella vita a volte tutto quello che serve è trovare un modello da seguire, qualche segno da parte dell’universo che ci dica quale strada prendere.
Un po’ come fa la protagonista de La ragazza che cancellava i ricordi, che si affida a un mazzo di tarocchi, anche se come tiene a sottolineare Chiara Moscardelli:

Le carte non rivelano ovviamente il futuro, ma ti aiutano a capire quello che sei e ti aiutano a individuare il percorso giusto da percorrere

Chissà che il destino non finisca poi per condurti inaspettatamente nelle braccia dell’amore, come capita a Olga con l’affascinante giornalista Gabriele Pasca, impegnato con lei nelle indagini… ma per tutti quelli che ancora non figurano fra gli indiziati e che non hanno modo di conoscere così la propria anima gemella, non resta che affidarsi alle care vecchie dichiarazioni a mezzo stampa, come quella che ci concede Chiara Moscardelli sul finire di questa intervista rivolgendosi al suo ipotetico uomo ideale:

Per favore, invitami fuori a cena... ma innanzitutto dove sei? Prima ti dovrei trovare… In ogni caso, ovunque tu sia, sappi che io adoro mangiare. Mangiare ogni tipo di cibo

Altri pelo e contropelo

I libri di Chiara Moscardelli

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto al carrello devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto alla lista dei desideri devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto al carrello correttamente

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto alla WishList correttamente