Scelti per voi

Aggiustare l'universo di Raffaella Romagnolo

Raffaella Romagnolo, autrice di successo con opere come La Masnà e Di luce propria, si posiziona come una delle protagoniste della scena letteraria con il suo ultimo romanzo, Aggiustare l'Universo (Mondadori). In questo nuovo lavoro, Romagnolo esplora la necessità della memoria storica e la sua rilevanza nel contesto attuale.

Aggiustare l'universo
Aggiustare l'universo Di Raffaella Romagnolo;

Ottobre 1945. L'anno scolastico inizia in ritardo. È il primo dell'Italia liberata e non è semplice ripartire dalle macerie. La maestra Gilla è arrivata a Borgo di Dentro per sfuggire alle bombe che martoriavano la sua Genova. C'è anche Francesca, una bambina che arriva dal vicino orfanotrofio. È preparata, diligente, ma non parla.

Il romanzo, ambientato nel primo anno scolastico senza guerra, segue le vicende della maestra Gilla che prende servizio in un paesino del basso Piemonte. Qui, incontriamo una serie di personaggi, tra cui una bambina proveniente dall'orfanotrofio locale, il cui silenzio racchiude un drammatico segreto legato alla persecuzione degli ebrei durante la Seconda Guerra Mondiale.

Il tema della memoria storica è al centro del romanzo, che esplora il passato per riflettere sul presente.

Romagnolo racconta: "Mi viene istintivo andare a cercare storie nel passato, trovo cose che mi parlano proiettate sul presente. L’idea del libro mi è venuta quando è scoppiata la pandemia e sono state chiuse le scuole." La storia si sviluppa in un contesto storico accuratamente documentato, con la scuola elementare che, nella narrazione, ha subito l'occupazione nazista e nasconde nei suoi sotterranei le tracce di un passato oscuro.

Il romanzo, candidato al prestigioso Premio Strega, si distingue anche per la sua tecnica narrativa avvincente. Romagnolo adotta una molteplicità di voci e punti di vista, offrendo al lettore uno scorcio di sé su episodi e tempi diversi. È questa maestria narrativa che rende Aggiustare l'Universo un libro imperdibile, capace di tenere incollati i lettori fino all'ultima pagina.

L'autrice dimostra ancora una volta la sua abilità nel trattare temi complessi con sensibilità e originalità. Il romanzo offre uno sguardo profondo sulla memoria storica e sulla capacità dell'essere umano di trovare speranza e riparazione anche nei momenti più bui della storia.

Ti potrebbero interessare

La posta della redazione

La posta della redazione

Hai domande, dubbi, proposte? Vuoi uno spiegone?
Scrivi alla redazione!

Conosci l'autrice

Raffaella Romagnolo è nata a Casale Monferrato nel 1971 e vive a Rocca Grimalda. Ha pubblicato L’amante di città (Frilli, 2007), La masnà (Piemme, 2012), Tutta questa vita (Piemme, 2013) e La figlia sbagliata (Frassinelli, 2015, candidato Premio Strega 2016, Premio Società Lucchese dei Lettori 2016). Nel 2018 ha pubblicato invece Destino. Una storia italiana del Novecento (Rizzoli). Seguono Di luce propria (Mondadori, 2020), Il cedro del Libano (Aboca, 2023) vincitore del Premio Campiello Natura, e Aggiustare l'universo (Mondadori, 2023), entrato nella dozzina finalista del Premio Strega 2024.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto al carrello devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto alla lista dei desideri devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto al carrello correttamente

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto alla WishList correttamente