Diario di bordo

Finalmente la Rivoluzione Russa!

Venerdì 23 settembre

Forse siamo troppo distratti dalle enormità che si sentono in questo finale di campagna: Berlusconi che dice che Putin (poveretto) voleva solo destituire Zelensky e “mettere al suo posto delle persone perbene”; Meloni che si schiera apertamente con i no vax e no green pass, chiamando chi si è comportato bene con la pandemia “un apprendista stregone”; Salvini che promette di bloccare di nuovo i porti...Ecco, forse questo frastuono ci impedisce di vedere che in Russia è in corso una rivoluzione, che i nostri figli e nipoti studieranno sui libri di storia.

Dunque, c’è un tiranno che manda i suoi figli a morire, per una guerra che ha già perso. Mobilitazione generale! Lui, in realtà, dice “parziale”, ma la cartolina precetto arriva in un milione di case e succede quello che nessuno, ma certamente non Lui, aveva previsto, anche perché ogni forma di dissenso era stata annientata, dal plutonio o dalla galera. E invece, ecco la ribellione, migliaia per le strade, la fuga frettolosa di chi può, gli “omon” che manganellano e arrestano, i ragazzi che tirano le molotov sui centri di reclutamento… E mezzo mondo che fa il tifo per loro.

La Russia è nota per le sue rivoluzioni. Nel 1917 (al culmine della prima guerra mondiale) ce ne fu una a febbraio. Pacifica, enorme, chiedeva un’assemblea costituente per porre fine alla dittatura degli zar. E voleva finire la guerra, che era arrivata ai confini. Poi ce ne fu un’altra, nell’ottobre, dello stesso anno, che divenne famosissima: Lenin e Trotzky, i bolscevichi, i soviet e, soprattutto, il ritiro dalla guerra. Il tema centrale fu che i soldati non volevano più combattere e, infatti, Lenin firmò la pace con la Germania in cui, peraltro, cedette ai tedeschi l’Ucraina e un altro bel po’ di territori. Col tempo, la rivoluzione di febbraio passò nel dimenticatoio, ma quella di ottobre dominò il secolo.

Chissà quanto ci vorrà perché gli avvenimenti di oggi saranno chiamati “la grande rivoluzione russa del settembre 2022”.

Potrebbero interessarti anche

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto al carrello devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto alla lista dei desideri devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto al carrello correttamente

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto alla WishList correttamente