Il pane quotidiano

La Razione K

Illustrazione di Noor El Hajjeh studentessa presso l'Istituto Europeo di Design di Milano, 2022

Illustrazione di Noor El Hajjeh studentessa presso l'Istituto Europeo di Design di Milano, 2022

Ascolta il podcast (durata 12'46'')

La Razione K deve pesare poco, perché lo zaino del soldato è già pieno zeppo di armi, munizioni, frustrazioni, angosce, sofferenze

Cosa mangiano i soldati quando vanno per ammazzare, quando sono lì per essere ammazzati? Mangiano la Razione K, pura ingegneria dietetica e militare, invenzione degli Americani in previsione della Seconda Guerra Mondiale.
Si studiò molto per stabilire come comporla, cosa potesse dare insieme nutrimento e conforto ai soldati in guerra. Ci furono tentativi maldestri e di poco successo, altri più soddisfacenti.
Bisognava dare loro qualcosa che fosse indispensabile, molto calorico e completo da un punto di vista nutrizionale ma anche che potesse servire per alleviare la fatica del campo di battaglia.

Durante la Guerra in Afghanistan venne votata la migliore Razione K in assoluto e quella italiana vinse su tutte, perché prevedeva piatti distinti per i diversi pasti, tutto liofilizzato e pressato, ma di squisita fattura. Questo dobbiamo al nostro esercito: la migliore Razione K che tutto il mondo ci invidia.

Ma mentre riflettiamo su tutto questo, pensiamo anche che c'è una tremenda guerra in atto tornata a insanguinare l'Europa. E questo fa sorgere un interrogativo a cui non troviamo risposta: morire o uccidere a stomaco pieno cambia qualcosa? 

 

 

 

 

L'intervista a Maurizio Maggiani

Altri podcast di Maurizio Maggiani

I libri di Maurizio Maggiani

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto al carrello devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto alla lista dei desideri devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto al carrello correttamente

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto alla WishList correttamente