Diario di bordo

Elon Musk, Twitter e il professor Orsini

Martedì 26 aprile

La notizia del giorno, dunque, non è più la guerra in Europa, ma l’acquisto di Twitter da parte di Elon Musk (l’uomo più ricco del pianeta, con brutte idee politiche nella testa), al costo di 44 miliardi di dollari: un quarto della sua ricchezza personale.
Perché lo ha fatto? Parole sue: per eliminare dalla più importante piattaforma social il bavaglio dello stato, permettere la libera circolazione delle idee e delle notizie – qualunque esse siano – contrastare la perniciosa influenza dei “democratici” e, in sostanza essere il padrone assoluto di una verità che lui stesso, e solo lui, sarà in grado di orientare
Twitter è nota per aver “bannato” Trump dopo il tentativo di colpo di stato del 6 gennaio 2021 (peraltro preparato proprio su Twitter e Facebook), perdendo così 80 milioni di follower dell’ex presidente. Ora per lui le porte sono di nuovo aperte (Trump ha però detto che, per adesso, non intende tornare). Ma l’acquisto di Musk ha suscitato entusiasmo in tutto il mondo conservatore che si sentiva censurato.
La previsione è che – senza filtri di moderazione – la Twitter di Musk diventi un luogo in cui il razzismo, l’antisemitismo, la misoginia, l’avversione al mondo gay, la diffusione di fake news (prima fra tutte quella che a Trump è stata rubata la vittoria elettorale), domineranno la conversazione pubblica fino a costruire quell’enorme mondo orwelliano in cui la menzogna è la verità e non ci puoi fare niente.

Il dibattito americano oggi è denso di scenari, uno più apocalittico degli altri.
Può l’uomo più ricco del mondo dominare l’informazione? Che cosa vuole veramente?
Twitter potrà essere ancora un luogo frequentabile per la gente “per bene”?
Gli ottimisti sperano che Musk scopra che l’acquisto di Twitter è stato il peggior affare della sua vita, perché il mondo reale non ha voglia di vivere nella sua realtà malata.

Lo vedremo presto, al giorno d’oggi le cose vanno veloci.
Per adesso si può solo dire che noi, in Italia, siamo più avanti delle follie di Elon Musk.
Noi abbiamo in televisione il professor Orsini tutte le sante sere. E ha chiaramente vinto lui, ci ha presi per stanchezza.    

Le altre notizie del giorno

Un cinguettio pericoloso. Libri su social network e opinione pubblica

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto al carrello devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto alla lista dei desideri devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto al carrello correttamente

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto alla WishList correttamente