Arrivi e partenze

Alessandro Giraudo racconta le storie delle materie prime in un libro straordinario

Illustrazione di Laura Bornea, 2021 - la sigla delle interviste "Il profumo delle pagine" è cantata da Laura Salvi - compositore Marco Zoppi

Illustrazione di Laura Bornea, 2021 - la sigla delle interviste "Il profumo delle pagine" è cantata da Laura Salvi - compositore Marco Zoppi

Altre storie straordinarie delle materie prime

Dagli albori della civiltà le materie prime sono state essenziali per lo sviluppo delle nostre società. Hanno alimentato fortune e guerre sanguinose, azioni di spionaggio e contrabbando. Mercanti e banchieri, spie e scienziati, esploratori e navigatori, tutti in lotta per scoprirne il segreto e controllarne il mercato. Miele, ambra grigia, perline di Venezia, stracci, cotone indiano o americano. Cadaveri, corallo, talco, girasoli, le pietre nere di Marco Polo (il carbone). Lana della salamandra (l'amianto), cola e angelica...

Io cerco di sviluppare delle curiosità, di indagare su fatti storici sulle materie prime che, naturalmente, ci raccontano la storia dell'umanità con una chiave un po’ diversa. Perché, se ci pensate, le materie prime sono un po’ lo specchio dell'umanità: noi viviamo in un mondo permanente di materie prime.

Partiamo con una considerazione: se queste materie si chiamano "prime", ci sarà pure una ragione.
Già: noi non ci facciamo caso, ma ogni nostro giorno è scandito dall'incontro con materie che prima di arrivare fra le nostre mani hanno compiuto viaggi, incontrato persone, mosso economie, plasmato storie.
Ecco perché la storia delle materie prime è una delle possibili storie dei popoli, delle culture e delle persone. E quando a raccontare quella storia è uno come Alessandro Giraudo, potete scommettere che il risultato sarà un libro (o anche due, dato che il libro di cui parliamo con l'autore è la seconda parte di un dittico inaugurato da Storie straordinarie delle materie prime, anch'esso pubblicato da ADD editore) godibilissimo, ricco di informazioni e spunti di riflessione.
Un libro che, sulla scorta delle illuminazioni offerte da Carlo Cipolla nel suo indimenticabile Allegro ma non troppo, riesce a trasformare un vero e proprio trattato di economia in un compendio di storia delle culture, trattato antropologico e saggio sociologico: e tutto con la leggerezza e il brio del più avvincente dei romanzi! Venite ad ascoltare la nostra intervista con Alessandro Giraudo, e preparatevi a guardare con occhi nuovi molte delle cose che pensavate di conoscere. 

Muovere merci, far viaggiare storie

Conosci l'autrice

 

 

Economista, ha studiato a Torino, Genova, Berkeley (con Carlo M. Cipolla) e Salisburgo; ha lavorato a Torino, Milano, New York, Ginevra, Zurigo, Amsterdam e Parigi, dove era Chief Economist del gruppo internazionale Tradition. Insegna Finanza internazionale e Storia Economica della Finanza in una delle Grandes Ecoles di Parigi. E` autore di molti saggi di storia economica e di una trilogia di romanzi, La courtisane du Rialto che ha ottenuto il Premio Citta` di Pontremoli per il miglior romanzo storico in lingua straniera. Nel 2019 esce Storie straordinarie delle materie prime (Add Editore).

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto al carrello devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Per poter aggiungere un prodotto alla lista dei desideri devi essere loggato con un profilo Feltrinelli.

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto al carrello correttamente

Chiudi

Il Prodotto è stato aggiunto alla WishList correttamente